Il ‘caso Maggioli’ ha fatto saltare i convegni sull’evasione fiscale a Rimini.

Il presidente della Camera di Commercio, nella bufera negli ultimi giorni per aver scudato due milioni di euro depositati a San Marino, come emerso da un filone dell’inchiesta sul Credito di Romagna, sabato aveva già disertato l’assemblea provinciale di Confcooperative. Ieri pomeriggio alle 16 Maggioli avrebbe dovuto partecipare e intervenire all’incontro “Economia reale ed economia sommersa nel riminese in prospettiva storica: misura e valutazione dell’economia reale della provincia di Rimini nelle sue diverse articolazioni di settore”. Se ci si chiedeva cosa avrebbe scelto di fare Maggioli, arriva una nota della Provincia a confermare che è tutto rimandato. “Provincia, Comune e Camera di Commercio di Rimini ritengono infatti che il dibattito che si è sollevato negli ultimi giorni rischi impropriamente di far passare in secondo piano, se non oscurare, una ricerca innovativa e strategica, fortemente voluta dai tre Enti”, si legge nel comunicato dove si precisa che il convegno “è stato rinviato a data da destinarsi”. San Marino Oggi