Il sogno infranto di San Marino, Alessandra Perilli – Sportitalia

Ad un tiro dalla gloria. La piccola Repubblica di San Marino ha sfiorato oggi il suo miracolo olimpico: conquistare una medaglia ai Giochi. Un’impresa che già sembrava possibile quattro anni fa a Pechino, ma Daniela Del Din, una delle favorite della vigilia, fallì la gara della vita. Oggi invece Alessandra Perilli ha quasi trasformato l sogno in realtà. All’ombra dell’oro di Jessica Rossi nel tiro a volo, l’atleta sammarinese che una sorella maggiore, Arianna, a lungo azzurra nell’Italia, si è fermata ai piedi del podio. Ha pagato amaramente l’errore del colpo decisivo nello spareggio per argento e bronzo con la slovacca Zuzana Stefecekova e la francese Delphine Reau. Ma la Perilli, nata a Rimini da madre sammarinese, non ha recriminato: “Ho dato tutto – ha detto dopo la gara – Arrivare in finale era già un obiettivo. Poi mi sono trovata a competere contro dei mostri sacri e mi sentivo come un ‘pulcino nero’ “. “Ora ci riproverò per Rio – conclude – ma sono contenta così. E’ già stata un’impresa”.

Sportitalia