Paolo Rondelli ed Andrea Zoppis in Montenegro per il workshop UEFA su Licenze e FFP

Paolo Rondelli ed Andrea Zoppis – in qualità di Licensing Manager e Deputy Licensing Manager della Federazione Sammarinese Giuoco Calcio – sono volati martedì in Montenegro, precisamente a Bečići, per partecipare al UEFA Club Licensing and Financial Fair Play workshop, che si concluderà in giornata.

Licenze UEFA e FFP sono tra i più innovativi e rinnovati campi d’azione dell’organismo deputato all’organizzazione e alla promozione del calcio a livello continentale, che tramite il proprio Presidente Aleksander Čeferin – meno di tre settimane fa al San Marino Stadium – ha ribadito come il Financial Fair Play sia oggetto di una profonda riflessione da parte dell’apposita Commissione e della UEFA tutta, specie alla luce dell’ultimo calciomercato caratterizzato da spropositate movimentazioni di denaro.

A guidare l’apposito gruppo di lavoro in seno all’UEFA il suo Vicepresidente Michele Uva, presente al workshop in Montenegro – aperto dal saluto del padrone di casa, Dejan Savićević. “Il genio” è Presidente della Federcalcio montenegrina, alla cui guida è stato confermato in estate per il suo quinto mandato consecutivo.

Tutte e 55 le Federazioni associate all’UEFA sono presenti al workshop, rappresentate dai rispettivi Licensing Manager e Deputy Licensing Manager: opportunità di confronto e valutazione – specie mirati al futuro prossimo del calcio mondiale – con omologhi nazionali e continentali su temi di assoluta rilevanza e che, come nel recente caso Neymar – capace di scuotere le fondamenta del Financial Fair Play, come inizialmente concepito – richiedono periodici aggiornamenti e rielaborazioni, dalle quali non sono certo sottratti gli input che le singole federazioni nazionali (le più grandi, come le più piccole) possono lanciare in tali prestigiosi contesti.

FSGC | Ufficio Stampa