Primo maggio di lavoro per ladro che finisce in manette

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Asportava del materiale edile da una ditta al confine di Stato. A lanciare l’allarme è stata un’automobilista che, vista la giornata festiva, si è insospettita nel vedere l’uomo così impegnato.

Nel pomeriggio di lunedì primo maggio, la Sala Operativa della Questura riceveva la segnalazione di una ragazza, la quale, transitando con la propria autovettura lungo la Strada Consolare 72 per San Marino, nei pressi del Confine di Stato, aveva notato alcuni individui che stavano caricando su un furgone del materiale edile passandoselo oltre la recinzione di un terreno probabilmente adibito a deposito; la cosa – già di per sé sospetta – era ancor più strana in quanto avveniva il 1° maggio, giorno in cui, notoriamente, la maggior parte delle attività sono chiuse per festività. Gli agenti della volante immediatamente accorsi sul posto notavano effettivamente un individuo intento a caricare sul furgone detto materiale, il cui tentativo di fuga veniva prontamente bloccato dai poliziotti.- La persona fermata, un cinquantenne domiciliato nella provincia di Forlì – Cesena, ma originario della Campania, veniva tratta in arresto per furto pluriaggravato.- Il furgone, essendo di proprietà della persona tratta in arresto, veniva posto sotto sequestro, mentre tutto il materiale presente sullo stesso, consistente in nr. 38 pannelli di legno della lunghezza di mt. 2 per 0.50 di larghezza, e nr. 9 pedane da ponteggio, per un valore di circa 2.000 euro, veniva restituito ad un felicissimo legittimo proprietario, chiamato sul posto dai Poliziotti.

L’uomo, verrà giudicato con rito direttissimo e presumibilmente condannato vista la flagranza del reato. La Repubblica

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com