RIMINI. TRANS CACCIATA DAL RISTORANTE

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

“Non mi hanno voluta altro che cane e abbigliamento inadatto”. Questa la versione di Raffaele Panico, all’anagrafe Vittoria, 42enne, origini napoletane, parrucchiera. Sarebbe stata cacciata dal ristorante in quanto trans. Futili pretesti il cane che ha riportato a casa e il vestito non consono. “Mi hanno detto che mi avrebbero dato un tavolo in fondo alla sala e allora sono uscita”.

Vittoria ha denunciato alla polizia il titolare del ristorante “Lo Zodiaco” che replica a suo modo. “Nessuna discriminazione solamente un rilievo sul look che era in contrasto con la tendenza del locale che ospita spesso famiglie con bambini, anche se la sua presenza aveva creato disagio tra i clienti”. Alla fine è stata ammessa dentro il ristorante, ma poco dopo Vittoria se ne è andata perchè gli era passata la voglia di mangiare.

Salvatore Occhiuto

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com