San Marino. Assegno di Celli non pagato! Ecco altre indiscrezioni…(terza parte)

Ecco la terza parte, continua la lettera scritta dal legale di Orrù (Acos 2) al legale di Celli:

”Successivamente, per far fronte a diversa fornitura, al sig. Orrù venne rilasciato nell’aprile del 2003, sempre dal Sig. Celli, un assegno di importo pari a 15.000 euro tratto presso la Banca Commerciale Sammarinese Spa. sottoscritto da tal Roberto Spagnoli. Il Sig. Orrù si sarebbe dovuto limitare a ”girare” a proprio favore l’assegno per incassare il relativo importo, che Simone Celli – si legge nella lettera – assicurò essere coperto e assolutamente ”sicuro”, in quanto ricevuto a lui stesso in pagamento da una persona di assoluta fiducia.

Nonostante tali rassicurazioni fornite dal sig. Celli e confermate dal Sig. Stefano De Biagi – socio, a quanto risulta al mio assistito, dalle stesso De Biagi nel ristorante pizzeria Garden – l’assegno risultò emesso a vuoto e venne sottoposto a protesto (all.3).

Sono, pertanto, considerati gli eventi ricostruiti supra a richiedere, suo tramite, al Sig. Simone Celli il pagamento della somma complessiva pari ad euro 27.883,00 oltre agli interessi legali a favore del mio assistito. 

(…)”

Se ti sei perso la prima parte, eccola!

Il Segretario di Stato delle finanze di San Marino lascia assegni impagati ai fornitori di una sua ditta. Sostituito, l’altro assegno è stato protestato.

Se ti sei perso la seconda parte, eccola!

San Marino. Assegno di Celli non pagato! Ecco altre indiscrezioni…(seconda parte)