San Marino. Conversazioni d’arte

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Con il patrocinio della Segreteria di Stato Istruzione e Cultura, l’Istituto Superiore di Scienze Religiose Alberto Marvelli, la Fondazione San Marino Cassa di Risparmio-S.U.M.S. e la Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini, prende il via il ciclo di incontri culturali:

“CONVERSAZIONI D’ARTE TRA MEDIOEVO E RINASCIMENTO. Tesori svelati dai Musei di San Marino
I CICLO
Un progetto di Paolo Rondelli a cura di Alessandro Giovanardi
Quattro appuntamenti dall’8 marzo al 10 maggio nel Museo Pinacoteca San Francesco di San Marino per conoscere meglio i capolavori conservati nel Museo di San Francesco e nel Museo di Stato della Repubblica.
Il primo incontro è previsto per giovedì 8 marzo alle ore 18.00 presso il Museo Pinacoteca San Francesco, via Basilicius 1 Città di San Marino.

L’Albero Mistico e l’Adorazione
Le fiabe gotiche di Bitino da Faenza
Relatore Alessandro Giovanardi (Storico e critico d’arte, ISSR di Rimini e San Marino-Montefeltro).
Racconterà BITINO da FAENZA, prezioso narratore di fiabe gotiche, attraverso immagini, simboli e parole.
Bitino da Faenza, è un pittore sofisticato e fiabesco vissuto tra XIV e XV secolo, attivissimo nei territori di Rimini e San Marino che custodiscono alcuni suoi racconti gotici commoventi e raffinatissimi (come la “Adorazione dei Magi” di San Francesco, in Repubblica). Il suo linguaggio si è formato sia raffrontandosi con i maestri Riminesi del 300, di cui prosegue la grande cultura insieme Latina e bizantina, sia misurandosi con le preziosità favolistiche del gotico fiorito Veneto e internazionale, da cui desume un linguaggio narrativo e simbolico seducente e fascinoso. Un’occasione per riscoprire tesori pittorici della nostra terra.
Alessandro Giovanardi, formatosi in filosofia ed estetica alle Università di Bologna e Siena (dove ha conseguito il Master e si è addottorato), è curatore degli eventi culturali della Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini ed è docente di Arte Sacra e di Iconografia e Iconologia presso gli Istituti Superiori di Scienze Religiose di Rimini-San Marino-Montefeltro e di Monte Berico (Vicenza). È autore di brevi saggi che trattano il rapporto tra filosofia e arte nel pensiero russo (Florenskij, Evdokimov, Zabughin), e in quello italiano più attento alla tradizione slava (Cristina Campo ed Elémire Zolla). Da tempo s’interessa al rapporto tra la pittura e le fonti filosofiche, religiose e letterarie, spaziando dall’iconografia bizantina all’età contemporanea, interessandosi in particolar modo al Trecento riminese per cui ha redatto moltissimi contributi sulle riviste «L’Arco», «Ariminum», «Romagna Arte e Storia», «La Nuova Europa», «Parola e Tempo ». Ha curato il volume Bitino da Faenza. Storia, arte e simboli, edito dalla Fondazione Cassa di Risparmio nel 2010/2011. Per il III e il IV volume della Storia della Chiesa di Rimini ha redatto i saggi dedicati alla pittura del Trecento (2011) e del Settecento (2013). Ha curato le mostre Lo Specchio del Mistero. L’icona russa tra XVIII e XX secolo (Rimini, 2008), Un filo rosso tra le dita. L’Annunciazione nell’Oriente cristiano (Vicenza, 2008-2009), La Natura e la Grazia (Cesena, 2012), Il Visibile Narrare (Cesena, 2013-14). Sul versante filosofico e letterario ha scritto i saggi «Pietas» e bellezza. L’arte sacra in Cristina Campo (Roma, 2007) e John Lindsay Opie. Estetica simbolica ed esperienza del Sacro (Prefazione di Boris Uspenskij, Roma, 2011). Recentemente ha curato l’antologia di saggi di John Lindsay Opie, Nel mondo delle icone. Dall’India a Bisanzio (Prefazione di
Bruno Toscano, Jaca Book, Milano, 2014)

Info:
Istituti Culturali
Tel. 0549 882670 – 0549 885132
Info.istituticulturali@pa.sm
San Marino 26 febbraio 2018/1717 d.F.R.

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com