San Marino. Grave infortunio sul lavoro: il comunicato della polizia civile

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

In data odierna verso le ore 6.50, personale della Sezione Antincendio/Infortuni sul Lavoro, veniva dirottato dalla Centrale Operativa Interforze a Faetano presso la ditta LCS per un infortunio sul lavoro.

Sul posto gli agenti accertatori, oltre ad ascoltare i testimoni, prendevano visione dell’ambiente lavorativo.

Al momento l’esatta dinamica è al vaglio di questo Ufficio congiuntamente al dipartimento Prevenzione per le dovute competenze.

Dai primi accertamenti, sembra che B.S., cittadino italiano classe 1972, frontaliero attivo e dipendente della ditta LCS srl, mentre traslava una cisterna in acciaio dotata di ruote, contenente 1000 litri di prodotto (non corrosivo e non infiammabile) questa finiva con 1-2 ruote in una caditoia e si rovesciava schiacciando l’infortunato provocandogli schiacciamento e fratture multiple al bacino.

Il primo a soccorrere l’infortunato è stato un collega che distava alcuni metri di distanza e che e riuscito al alzare la cisterna (la quale aveva perso buona parte del contenuto) liberando il ferito.

In seguito interveniva il personale del locale 118, e veniva trasportato presso l’Ospedale di Stato, e dopo i primi accertamenti si procedeva a trasferirlo, in Prognosi Riservata, al Bufalini di Cesena

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com