San Marino. ”Il nemico è tra noi, ed è lautamente pagato” … di Marco Severini

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

san marino pianelloAnche oggi sulla stampa italiana la Repubblica di San Marino è stata sbertucciata e diffamata per la situazione in cui – a detta loro – verserebbero sia il nostro sistema finanziario che le casse pubbliche dello stato sammarinese.

Si capisce che l’unico fine è quello di indebolire sempre di più il nostro sistema paese.

E’ facile intuire che l’ispiratore di tale articolo palesemente avverso il nostro stato possa essere qualcuno che abbia interessi evidentemente ostili nei confronti del nostro paese.

San Marino che, con grande difficoltà e senza alcun aiuto dall’esterno, è passato attraverso uno scudo fiscale (prorogato e riaperto), la crisi economica globale, la Voluntary Disclosure (di cui una riapertura dei termini si parla da tempo), mostrando comunque una capacità di tenuta che forse infastidisce chi attende l’innalzamento della bandiera bianca per venire a depredare i resti di quanto, purtroppo, è stato mal gestito negli ultimi tempi da una classe politica capace solo di litigare e non di progettare.

La difesa del sistema bancario sammarinese è la difesa dell’economia dell’intera nazione; leggere su un quotidiano italiano che i depositi se ne stanno andando (quando sappiamo che ciò non corrisponde a verità) senza che ci governa prenda alcuna nostra difesa, lascia atterriti.

L’attacco dall’esterno avviene con la tecnica copiata a Ulisse. Si mette nella pancia del paese, mentre chi ci governa dorme inerte, le persone che attaccano dall’interno il sistema, appoggiandosi a forze esterne che li descrivono come i salvatori della Patria.

Questi stanno mettendo in difficoltà chiunque desideri evidenziare come le scelte che si stanno facendo, tra le altre anche quelle relative anche al personale sammarinese dipendente di istituzioni, sono esattamente contro l’interesse di tutti.

Irreversibili.

Possibile che nessuno lo capisca?

Fino a quando dovremo sopportare questo dileggio contro tutti noi?

Soprattuto da parte di chi dovrebbe occuparsi dei proprio paese? (che tra l’altro non sono pochi)

Non fatevi fregare gente, il nemico del paese è tra noi ed è lautamente pagato.

 

Marco Severini – Direttore del Giornalesm.com

 

 

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com