San Marino. Laute consulenze. Un favore ai sammarinesi? (Da Repubblica Sm)

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Ormai si sa, non c’è più trippa per gatti. Ed è per questo che si sta correndo per (s)vendere gli Npl di Cassa che pur sfociando nella realizzazione di pochi spiccioli, avranno il compito di fornire un po’ di ossigeno all’istituto. Un quadro disastroso, insomma. Poi, e qui la coerenza non pare essere la prima virtù dei vertici di Cassa, le consulenze d’oro sembrerebbero raccontare invece un’altra storia. Così per l’anno 2018 Cassa ha deciso di affidare un incarico di consulenza legale allo studio Bazzani a fronte di un compenso di 200mila euro (di cui una piccola parte per il mese di dicembre 2017). Su tale incarico Rete ha interpellato il governo che ha fornito alcuni documenti forniti a sua volta da Cassa legati alla consulenza allo studio Bazzani. Nella relazione allegata all’incarico si legge che il Presidente di Cassa avrebbe richiamato “la necessità di competenze adeguate e fidelizzabili finalizzate ad una serie ampia di attività […] tenuto anche conto delle richieste esuberanti avanzate dal legale storico di Cassa, ritiene che le condizioni siano di particolare favore”. Ma per il Capogruppo di Rete Roberto Ciavatta “Ormai abbiamo la politica che si abbassa a dare il suo placet a qualsiasi tipo di forzatura, minimizzandola. Tanto che ormai ne siamo abituati: pensiamo solamente agli incarichi dello studio Bazzani che viene assunto in Carisp su spinta di Fabio Zanotti… è un suo conoscente, un suo amico, vuoi non dargli 180mila euro all’anno per seguire Cassa di risparmio? Da chi viene sostenuto, subito, appena Zanotti lo presenta? Da Moretti che dice: bravissimo Zanotti, ci ha portato un avvocato di grandissima qualità e me lo porterò anche in Banca Centrale. E infatti se lo porta in Banca Centrale. Quindi abbiamo lo stesso studio notarile che tutela e difende un soggetto vigilato (Cassa di Risparmio) e dall’altra parte tutela e difende il vigilante (Banca Centrale). Proviamo a immaginare se Banca Centrale dovesse attivare delle procedure su Carisp, cosa fa difende e attacca allo stesso momento”?

Repubblica Sm

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com