San Marino. Parte della politica: ”Severini te la faremo pagare”. Minacce pesanti al direttore di Giornalesm.com

Marco Severini è stato minacciato pesantemente da parte di certa politica sammarinese per aver fatto il suo lavoro, ovvero aver pubblicato l’ordinanza del Commissario della legge Simon Luca Morsiani relativa al procedimento titoli.

Marco Severini, che ci ha abituato in questi anni alla pubblicazione di numerosi ed importanti scoop, non si intimorisce davanti a questi arroganti atti di prevaricazione anche perché è da tempo che la politica lo minaccia.

Severini fa quello che dovrebbe fare un giornalista: pubblicare documenti e verità scottanti senza curarsi delle reazioni del potente di turno; segue la sua natura che è quella di opporsi alle prevaricazioni dei vari potenti. Più sono potenti e spocchiosi e più lui incalza! Più lo minacciano e più lui risponde; lo abbiamo visto.

Severini è stato nuovamente minacciato dalla politica; cambiano i personaggi ma i metodi mafiosi sono rimasti gli stessi! Metodi che in un paese che si vanta di essere l’antica terra della libertà sono invece all’ordine del giorno da parte di corrotti potenti.

Un paese dove la stragrande maggioranza dei media nicchiano, non scoprono mai nulla, e al massimo, come atto di estremo coraggio, ricopiano, magari cambiando qualche frase, i comunicati stampa.

Severini invece ha pubblicato l’ordinanza di Morsiani sul caso Titoli che ha messo a nudo l’intreccio politico affaristico del finanziere Francesco Confuorti con parti importanti del potere politico sammarinese, cercando in questo modo di tutelare il grande lavoro che un magistrato coraggiosamente ha fatto.

Pochi, se non quasi nessuno, avrebbero avuto il coraggio del nostro direttore, e questo gli deve essere riconosciuto da tutti; se San Marino può avere ancora una speranza di non finire nelle mani rapaci ed avide di imbarazzanti speculatori forensi lo dobbiamo anche a questi atti di estremo amore verso il Titano e la sua gente.