San Marino. Un “patto d’amicizia”, un gemellaggio tra Faetano e Pont à Vendin

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

DSC_0213 DSC_0593Un “patto d’amicizia”, un gemellaggio che collega la Repubblica di San Marino e la Francia sulle orme dei tanti sammarinesi che nei decenni passati sono emigrati all’estero in cerca di fortuna. È quello che firmeranno mercoledì pomeriggio 1° ottobre il Castello di Faetano e il piccolo comune d’oltralpe di Pont à Vendin, all’estremo nord del Paese, quasi al confine col Belgio.

Alle 17:30 presso la sala congressi del palazzo “Ente Cassa di Faetano” il Capitano di Castello Marino Bedetti e il sindaco Bernard Ogiez firmeranno l’accordo dall’origine curiosa. Il sindaco Ogiez, dopo aver scoperto che l’ex Capitano Reggente Giovanni Francesco Ugolini aveva i natali nella propria cittadina, ha infatti deciso di intitolargli un parco della località, inaugurato nell’ottobre 2013. Quindi è nata l’idea di avvicinare ancora di più il piccolo comune con la Repubblica e in particolare con Faetano, da cui i genitori di Ugolini sono emigrati. Nel luglio scorso un gruppo di faetanesi guidati dal Capitano Bedetti si è recato a Pont à Vendin per la firma di un primo accordo che si completerà domani.

Alla cerimonia parteciperanno, oltre alla Giunta di Castello e alla delegazione del comune francese, anche il deputato del parlamento francese Jean Pierre Kucheida, lo stesso Ugolini, il segretario di Stato agli Interni Gian Carlo Venturini e quello agli Esteri Pasquale Valentini. La cittadinanza è invitata.

Nella prima foto GianFranco Ugolini, il sindaco Ogiez e il Capitano di Castello Bedetti durante la visita dello scorso luglio in Francia.

Nella seconda le delegazioni dei due paesi durante la stessa visita

La Giunta di Castello di Faetano

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com