Sinistra Unita abbandona il simbolo ma ”siamo più uniti che mai”

Tony Margiotta

Tony Margiotta

”Siamo più uniti che mai” è il coro si alza dagli aderenti di un partito che ha contribuito a fare la storia politica sammarinese degli ultimi anni.

‘Sinistra Unita non muore anche se confluirà in SSD, abbandonando il suo simbolo. E’ un momento storico che porta con se tanta emozione’‘ è quello che si sente dire tra gli aderenti del partito sammarinese nato dodici anni fa dall’unione di Rifondazione comunista e Zona franca.

”Siamo pronti a mettere da parte il simbolo per parlare con un’unica voce. Su è una storia di sfide, conquiste, e di una ferita ancora aperta quella della scissione, preludio alla rinascita.” e Tony Margiotta non dimentica ‘‘il tradimento dei compagni, l’accoltellamento alle spalle a chi aveva dato loro fiducia”. 

L’obiettivo è la creazione di un vero e proprio partito con dinamiche totalmente diverse da un movimento. Ancora bocche cucite su eventuali candidati alla Segreteria politica.