40esima Sessione della Conferenza Generale della FAO a Roma. Presente anche una rappresentanza sammarinese

E’ in corso questa settimana a Roma la 40esima Sessione della Conferenza Generale della FAO, i cui lavori sono stati aperti lunedì 4 luglio dal Direttore Generale Graziano Da Silva, dal Presidente del Consiglio dei Ministri della Repubblica Italiana, Paolo Gentiloni e da S.E.R. il Cardinale Segretario di Stato Pietro Parolin.

Tra i 178 Paesi Membri anche l’attiva partecipazione della Repubblica di San Marino attraverso la propria Rappresentanza Permanente presso le Organizzazioni Internazionali in Italia, a significare l’attenzione che la Repubblica rivolge ai grandi temi e alle sfide che la società attuale è chiamata ad affrontare; temi legati ai problemi della malnutrizione, alla sicurezza alimentare, ai cambiamenti climatici e al loro impatto e che risultano strettamente legati ai problemi della emigrazione, della siccità e ora della carestia in alcune parti dell’Africa sub-sahariana.

La Conferenza ha fornito l’occasione per una riunione tra i Ministri dei Paesi del Golfo, che hanno affrontato il problema della scarsità dell’acqua e cercato soluzioni condivise anche relative alla lotta comune contro la carestia nelle principali aree africane di conflitto (Nigeria, Somalia, Sud Sudan, Yemen); Paesi in cui oggi è prepotentemente risorto il flagello della carestia.

Al centro dell’importante assise anche i cambiamenti climatici e il loro impatto devastante, soprattutto sulle Isole del Pacifico, nonché il ruolo dell’agricoltura nella mitigazione e prevenzione di tali fenomeni, unitamente al ruolo fondamentale della biodiversità.

Nell’agenda anche il confronto internazionale per il raggiungimento della parità di genere in rapporto alla sicurezza alimentare, alla nutrizione e allo sviluppo sostenibile, affinché le categorie oggi più vulnerabili, donne e bambini, possano essere tutelate nel godimento dei loro diritti fondamentali e a pieno titolo partecipi dei cambiamenti.

Si tratta di una Conferenza che offre agli Stati l’opportunità di sviluppare partenariati e collaborazioni sempre più pregnanti, nella consapevolezza che oggi solo l’effettiva inclusione della società civile, delle ONG, del settore privato possa essere l’unica forma per raggiungere gli obiettivi del Millennio e l’Agenda 2030, trasformando così la volontà politica in azioni concrete.

Durante la Conferenza San Marino è stato eletto Presidente del Comitato delle Credenziali e membro del Comitato Affari Generali e verrà votato per il biennio 2017-2019 quale Membro del Comitato Affari Giuridici e Costituzionali.

San Marino, 5 luglio 2017/1716 d.F.R.

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Screenshot