SUCCESSO PER LA TRADIZIONALE SERATA IN ONORE DI RENATA TEBALDI ALL’AMBASCIATA D’ITALIA A SAN MARINO

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

SUCCESSO PER LA TRADIZIONALE SERATA IN ONORE DI RENATA TEBALDI

ALL’AMBASCIATA D’ITALIA A SAN MARINO

Ieri sera, grazie alla rinnovata disponibilità di S.E. Giorgio Marino, Ambasciatore d’Italia in San Marino, il giardino ‘Renata Tebaldi’ dell’Ambasciata si è aperto ancora una volta per accogliere gli ospiti in occasione dell’ormai tradizionale concerto estivo realizzato in  collaborazione con la Fondazione Renata Tebaldi. Per l’occasione sono tornati a San Marino il soprano coreano Renata Sung-Mi Joung e il baritono statunitense Jordan Shanahan, rispettivamente Premio Opera Italiana e finalista all’edizione 2009 del Concorso Internazionale di Canto intitolato al soprano e promosso dalla Fondazione stessa.

I cantanti, accompagnati al pianoforte dal M°Davide Cavalli, si sono alternati sul palco dando voce a un programma interessante che ha spaziato da Rachmaninov a Korngold, da Previn a Rodgers, passando per i grandi nomi del belcanto italiano – Bellini, Rossini, Puccini, Verdi – con un’incursione addirittura nell’A’ Vucchella di Tosti, affrontata dal soprano in napoletano. Ogni brano e i duetti celebri Là ci darem la mano del Don Giovanni mozartiano e Decidi il mio destin dai Pagliacci di Leoncavallo hanno strappato ai circa trecento invitati applausi convinti.

Gli ospiti, salutati dall’Ambasciatore Giorgio Marini e dal Presidente della Fondazione Tebaldi Niksa Simetovic, hanno avuto così occasione di riascoltare i due giovani interpreti che confermano ancora una volta sia gli elevati standard artistici che contraddistinguono i candidati del Concorso sia coloro che, superando le articolate e complesse prove d’esame, raggiungono le fasi finali di selezione, oltre alla capacità della prestigiosa Commissione Internazionale – capitanata nelle tre edizioni realizzate da Teresa Berganza – d’individuare talenti straordinari. Sono numerosi i cantanti che, dopo aver raggiunto i vertici del Concorso, si avviano a una felice carriera internazionale. E’ il caso del soprano americano Audrey Elizabeth Luna, vincitrice della IIIa edizione lo scorso settembre. Debutterà nei panni della Regina della Notte nel Flauto Magico al Metropolitan di New York nella stagione 2010/2011, dove ritornerà anche come Naiade dell’Ariadne auf Naxos. Così come la pluripremiata Romina Tomasoni ha inanellato presenze al Ravenna Festival, alle Wiener Festwochen e al Teatro alla Scala.

Per informazioni sull’attività della Fondazione Tebaldi:

www.renatatebaldi.info

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com