San Marino Futsal Cup: La Fiorita parte in sesta 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Buonissima la prima di coppa per La Fiorita, che contro il Cosmos fa suoi i tre punti firmando un netto 6-0. Grande protagonista di serata, uno degli ultimi arrivati in casa gialloblù, Thomas De Biagi, che per effetto del poker personale di palloni infilati nella porta gialloverde propone subito la propria seria candidatura nella corsa al trono dei bomber della competizione. Assieme a lui, nel tabellino di serata, anche Matteo Scarponi ed Andrea Righi. 

De Biagi che però, sempre nell’ottica della classifica marcatori, è già tallonato dal solito Domenico Di Paolo, autore di un esordio con tripletta. È sua, infatti, metà della produzione offensiva del Fiorentino nella sfida fra i rossoblù e il Domagnano, stavolta però con un dominio molto meno netto, da parte dei ragazzi di Chiaruzzi, rispetto a quanto era avvenuto nel precedente di campionato, quando il risultato finale recitò 9-1. Stavolta finisce 6-4, con un Domagnano caparbio e che chiude in crescendo dopo aver accusato un passivo di quattro reti.

Partita che si sblocca al 14’ con il primo centro di serata di Di Paolo, cui replica a strettissimo giro Danny De Biagi. La controreplica rossoblù è affidata a Danilo Busignani, prima che di nuovo Di Paolo scavi un piccolo fossato di sicurezza per i suoi siglando la rete del 3-1. Ma all’intervallo si va sul minimo scarto, perché nel minuto di recupero Lorenzo Pelliccioni riporta sotto il Domagnano firmando il 2-3. L’inizio della ripresa è complicato per i giallorossi, che subiscono subito un uno-due stordente con le firme di Elia Pasqualini e Di Paolo, prima che di nuovo Paqualini chiuda apparentemente i giochi portando la squadra di Chiaruzzi sul 6-2. Non è finita, però, perché i ragazzi di Mussoni trovano una reazione conquistando un tiro libero – non trasformato – e soprattutto accorciando le distanze con i centri di Alberto Menghi e Manuel Bollini. 

Ormai, però, scarseggiano i margini per una vera e propria rimonta, e dunque il Fiorentino può festeggiare la 12° vittoria (su 12) in stagione prendendosi subito la vetta del Gruppo B in coabitazione con il Pennarossa e coi “cugini” del Tre Fiori, che non sbagliano la prima contro la Virtus. Gara che si sblocca immediatamente con la rete di Alex Bugli; dopodichè occorre aspettare il recupero della prima frazione per assistere ad un’altra marcatura, quella di Daniel Casadei, che si incarica di firmare il raddoppio gialloblù. La Virtus dimezza lo svantaggio a ripresa inoltrata, con Nicolas Rossini, senza trovare modo di modificare ulteriormente il risultato. 

Anche il Pennarossa, si diceva, inizia con il piede giusto. Vittima dei biancorossi di Selva, il Faetano, piegato 5-3 al termine di un incontro ricco di botta e risposta – soprattutto nel primo tempo – e in bilico fino ai minuti finali. Apre le danze Filippo Macina, a segno dopo appena due giri di orologio, ma il Faetano rimette le cose a posto a distanza di meno di 60 secondi grazie ad uno degli ultimi innesti, Philippe Cedric. Giacomo Bacciocchi completa la rimonta gialloblù all’11’, ma stavolta è il Pennarossa a trovare una pronta reazione grazie al primo centro di serata di Gianpaolo Brighi. Andrea Cappelli ribalta nuovamente la situazione in favore della formazione di Chiesanuova, il cui vantaggio dura però soltanto una manciata di minuti, quelli che impiega Michele Moroni per riportare il Faetano sulla linea di galleggiamento. Si va al riposo sul 3-3. Nella ripresa il Pennarossa trova il nuovo vantaggio con Brighi, raggiunto nel novero dei doppiettisti di giornata dal compagno Filippo Macina, che a ridosso del triplice fischio chiude a doppia mandata i primi tre punti biancorossi. Pennarossa che poco prima aveva perso Paride Renzi, espulso con un rosso diretto. 

Tornando al Gruppo A, non è soltanto La Fiorita ad occupare il gradino più alto della classifica. In coabitazione con i gialloblù di Montegiardino c’è anche il Murata, che inaugura il proprio cammino in coppa regolando 4-1 il San Giovanni. La doppietta di Thomas Felici consente ai bianconeri di chiudere il primo tempo sul doppio vantaggio; nella ripresa, Marco Bucci firma il tris prima che Davide Podeschi riporti sotto un San Giovani nuovamente – e definitivamente – messo a distanza da Nicola Albani intorno alla metà della frazione. 

L’unico pareggio della serata è quello fra la Juvenes-Dogana e il Tre Penne. Dopo un primo tempo chiuso a reti inviolate, nella ripresa è la Juvenes a sbloccare la gara con Ugo Federico Bagnasco. Il vantaggio biancorossoazzurro dura una decina di minuti, il tempo che impiega Lorenzo Boschi per rimettere in equilibrio un punteggio che non subirà ulteriori modifiche né da una parte né dall’altra. Nel finale, espulso il biancoazzurro Sergio Carlucci. 

Ecco il quadro completo della 1° giornata di San Marino Futsal Cup: 

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com