6/7 giugno, il primo weekend di Nuova Musica nella Repubblica di San Marino

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • 6/7 giugno, il primo weekend di Nuova Musica nella Repubblica di San Marino
    Sabato 6 giugno alle ore 17.00 presso la Galleria della Cassa di Risparmio della Repubblica di San Marino (P.tta del Titano 2, San Marino Città), avrà inizio MASK FEST, il primo festival internazionale di Nuova Musica della Repubblica di San Marino.
    Il festival, – patrocinato dalla Segreteria di Stato per l’Istruzione e la Cultura, l’Università e le Politiche Sociali, è organizzato dall’associazione culturale MASK, in collaborazione con l’Istituto Musicale Sammarinese e l’Ufficio Attività Sociali e Culturali, col contributo della Fondazione San Marino Cassa di Risparmio della Repubblica di San Marino – S.U.M.S. – la cui direzione artistica è del Duo Messieri/Selva, prevede tre appuntamenti di musica classica moderna e contemporanea.
    Apre il festival il concerto di Vanessa Scarano (clarinetto) e il Quartetto Filarmonico di Cracovia (quartetto d’archi); in programma musiche di G. Bacewicz, F. Busoni, H.M. Goreki, M. Messieri e K.
    Penderecki. Il concerto affronta la duplice formazione di quartetto classico d’archi e di quintetto (con l’aggiunta del clarinetto). Il brano composto da Messieri, commissionato appositamente dall’ensemble, fa da elemento d’unione tra due stupende “monografie”: tre quartetti storici di autori polacchi moderni e contemporanei (Penderecki, Gorecki, Bacewicz) e i due quintetti scritti dal compositore italiano Ferruccio Busoni.
    Sempre sabato 6 giugno, è alle ore 21.00 presso la Chiesa di Sant’Andrea di Serravalle il secondo appuntamento, il concerto di un giovane organista sammarinese, Michele Vannelli che eseguirà alcune partiture di M. Capicchioni, M. Duruflè, C. Franchini Tassini, O. Messiaen, F. Schmidt e F. Tasini; l’esibizione concertistica (Vannelli) affronta magnifici linguaggi “nuovi” applicati a uno degli strumenti rappresentanti per antonomasia l’antichità musicale: l’organo. Il programma spazia dalla modernità francese e austriaca con Messiaen, Duruflè, Schmidt fino ai brani contemporanei del bolognese Tasini e dei sammarinesi Franchini Tassini e Capicchioni (quest’ultimo brano è di commissione del Festival). Appositamente per questa occasione, la direzione artistica del festival ha richiesto (ed ottenuto) la riparazione dell’organo della chiesa di Serravalle, oramai guasto da anni.
    Domenica 7 giugno alle ore 17.00 chiude il MASK FEST presso il Teatro Concordia di Borgo Maggiore, il Trio Internazionale 40.6 (pianoforte, violino e violoncello) con musiche di M. Kagel, M. Messieri e D. Shostakovich.; l’accattivante programma presenta il secondo trio di Mauricio Kagel (compositore argentino da poco scomparso, figura di spicco delle ultime avanguardie), lo storico e impegnativo trio op. 67 di Shostakovich e per concludere il trio “leopardiano” del 2002 di Massimiliano Messieri.
    Tutti i concerti sono ad entrata gratuita con una donazione libera per l’A.S.L.E.M. (Associazione Sammarinese per la lotta contro le Leucemie e le Emopatie Maligne).
    L’Associazione Culturale MASK ringrazia per il contributo anche il Ristorante Il piccolo, Tris Abbigliamento e Autoplanet, che hanno offerto un supporto alla manifestazione.