IMPORTANTE INTERVENTO DEL PROF. JOVINE A SAN MARINO

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Presso l’Ospedale di Stato della Repubblica di San Marino è stato effettuato questa mattina un intervento di eccellenza dalla equipe del prof. Jovine.
    L’equipe chirurgica del nostro Istituto per la Sicurezza Sociale guidata dal Professore Elio Jovine ha effettuato questa mattina un importante intervento chirurgico, il primo nel bacino Emiliano-Romagnolo eseguito con questa particolare tecnica d’avanguardia chirurgica.
    Dopo uno stage condotto a Parigi la scorsa settimana, il Professore Jovine e il Dott. Giovanni Landolfo hanno potuto mettere subito in pratica la tecnica appresa eseguendo questa mattina in sala operatoria a San Marino l’asportazione per via laparoscopica di una colecisti con calcoli, intervento oramai di routine in chirurgia addominale, ma con la particolarità dell’accesso avvenuto con unico foro di solo 1 cm tramite ombelico.
    Oltre alla minima invasività, i vantaggi sono ovviamente anche di natura estetica, in quanto l’operato si trova ad avere una piccolissima cicatrice nella zona ombelicale, senza altre incisioni visibili nella parete addominale. Nel caso odierno, infatti, la paziente operata è una giovane sammarinese che potrà godere dei vantaggi del particolare intervento a cui è stata sottoposta.

    Per esperienza personale. Questo è stato forse il più grande “acquisto” che la nostra struttura ospedaliera ha fatto nella sua storia, insieme alla sua equipe e occorre anche citare il Dott. Amadori, presidente della Lega Italiana Tumori. Avere persone come queste che operano, significa: “poterla raccontare”, quindi la speranza che i colleghi ed il personale infermieristico mettano a loro disposizione tutta la professionalità necessaria e che questi grandi professionisti, possano formare dei medici sammarinesi che si possano fare onore in Repubblica e non solo.

     

    su internet ho trovato il suo curriculum, non so quanto sia aggiornato, ma è già di tutto rispetto.


    Curriculum Vitae
    Prof. Elio Jovine

    Nato il14 Ottobre 1956
    Laureato In Medicina E Chirurgia,
    Specializzato In Chirurgia Generale

    Attività professionale

    • 1990 Research Fellow Presso Il Dipartimento Trapianti Dell’università Di Pittsburgh Diretto Dal Prof. Thomas Starzl A Pittsburgh Pennsilvania, U.S.A.
    • Novembre 90 Collaboratore Tecnico Di Ruolo Presso L’istituto Di Clinica Chirurgica E Cardiochirurgia Dell’ Università Di Bologna, A Decorrere Dal 1 Agosto 1990.
    • 1994 Visiting Surgeon Presso Il Dipartimento Trapianti Pediatrici Dell’università Di Pittsburgh Diretto Dal Prof. Thomas Starzl A Pittsburgh Pennsilvania, U.S.A.
    • 1996 Visiting Professor presso il Liver and Gastrointestinal Transplant Department del Jackson Memorial Hospital University of Miami (Direttore Prof. Andreas Tzakis) Miami Florida, U.S.A.
    • 1997 Visiting Professor presso il Liver and Gastrointestinal Transplant Department del Jackson Memorial Hospital University of Miami (Direttore Prof. Andreas Tzakis) Miami Florida, U.S.A.
    • 1998 Visiting Professor presso il Second Department of Surgery, Faculty of Medicine, University of Tokyo (Director Prof. Masatoshi Makuuchi) Japan.
    • 2000 Incarico di dirigente medico di 1° livello presso il Centro Trapianti di Fegato e Muiltiviscerale del Dipartimento misto di Chirurgia Generale e Specialistica dell’Università di Modena e Reggio Emilia AziendaOspedaliera – Policlinico di Modena
    • 2001 Professore Assiociato presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di  Modena e Reggio Emilia.  
    • 2002 Direttore Unità Operativa Complessa di Chirurgia, presso l’Ospedale Maggiore AUSL Citta di Bologna.  
    • 2005 Direttore di Dipartimento Chirurgico Azienda USL BOLOGNA
      È autore e coautore di 321  pubblicazioni edite a stampa.

    Attività scientifica

    Tumori del fegato
    I tumori del fegato, sia primitivi che secondari, sono stati valutati in base all’esperienza clinica sviluppata dal 1981 nella Clinica Chirurgica II.
    Particolare interesse é stato rivolto agli epatocarcinomi insorti su fegato cirrotico, malattia di riscontro sempre più frequente e che pone problemi particolari di tattica e di tecnica chirugica. Anche le metastasi epatiche hanno costituito l’oggetto di numerose pubblicazioni.

    Ecografia intraoperatoria
    Il gruppo della clinica chirurgica di Bologna é stato fra i primi gruppi italiani ad occuparsi di ecografia intraoperatoria ed in questo campo importanti risultati sono stati presentati a numerosi congressi nazionali ed internazionali ed in varie pubblicazioni scientifiche in italia ed all’estero.

    Trapianto di fegato e multiviscerale
    Dopo avere partecipato alle ultime fasi di attività sperimentale di trapianto di fegato nel maiale, il Prof. Jovine ha preso attivamente parte all’attività clinica di trapianto di fegato sin dal suo inizio, nell’aprile 1986. ha partecipato attivamente sia alla fase sperimentale che alla organizzazione della fase clinica di trapianto epatico ed all’esecuzione dei vari interventi effettuati presso la Clinica Chirurgica II dell’Università degli Studi di Bologna.

    Ha fatto parte dell’equipe chirurgica in almeno 100 interventi di trapianto ortotopico di fegato e ad 10 interventi di trapianto multiviscerale. ha inoltre condotto studi clinici randomizzati sul trattamento dei pazienti trapiantati con un nuovo farmaco immunosoppressore l’FK 506 in sperimentazione in quegli anni a Pittsburgh. ha intrapreso studi sperimentali sul ruolo della ciclosporina, dell’FK 506 e dell’insulina come fattori di rigenerazione epatica nei cani sottoposti a fistola di Eck.

    Ha attivamente partecipato alla realizzazione del progetto Trapianto di intestino e multiviscerale presso il Policlinico di Modena e a quello del trapianto di fegato da donatore vivente. Tale impegno ha consentito di eseguire 11 trapianti di intestino-multiviscerale e 14  trapianti di fegato da donatore vivente da adulto ad adulto in poco piu’ di un anno rendendo il Centro stesso leader europeo in tali tecniche.