Abusa di una bambina fino a farla vomitare in chiesa, poi la obbliga a pulire tutto. Accusato il prete 81enne

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

La  storia arriva da Albuquerque, nello stato del New Mexico, dove sembra che il parroco avesse anche precedenti per pedofilia. La bambina in questione ha subito le violenze tra il 1990 e il 1991, ma solo nel 2005  è stato sospeso dall’incarico di sacerdote e in questi giorni condannato. Tempi di giustizia che fanno rabbrividire se si pensa a quanto la bambina è stata costretta a subire in tenerissima età.

La piccola fu adescata con una scusa in chiesa, lì il prete la fece ubriacare e poi abusò sessualmente di lei minacciandola affinché non raccontasse niente a nessuno. Per un anno la piccola ha subito violenze, gli abusi si svolgevano in diverse parti della chiesa e quando lei provava a ribellarsi veniva picchiata anche in modo molto violento, tanto che una volta fu portata in ospedale. Per anni la vittima ha tenuto nascosti gli abusi, fino a quando a 13 anni non ha iniziato a tagliarsi, insospettendo la famiglia.

La psicoterapia ha fatto emergere delle stranezze e alla fine la ragazza ha parlato, confessando tutto e denunciando il sacerdote. A quel punto sono scattate delle indagini, come riporta anche Metro, che hanno mostrato che altre 8 bambini avrebbero subite violenze simili nello stesso periodo e ora il sacerdote è stato condannato. Leggo.it

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com