Accoltellamento su treno nella stazione di Bologna, due feriti. Preso l’aggressore

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

 

Il ferimento è avvenuto poco dopo le 10.30 tra le stazioni di Reggio Emilia e Bologna. Uno dei due feriti è una donna ed è in prognosi riservata.

Un assalto con un coltello contro due passeggeri che viaggiavano su un Frecciarossa di Trenitalia. Il convoglio era partito da Torino ed era diretto a Roma. Tra i feriti c’è una donna di 41 anni che è stata portata via in ambulanza intubata. E’ ora in prognosi riservata. L’altro ferito risulta essere un uomo, entrambi di nazionalità italiana. L’aggressore, un italiano di 47 anni, è stato bloccato dalla Polizia Ferroviaria nella stazione sotterranea di Bologna. E’ un operatore di una ditta esterna, che effettua servizi di pulizie. La donna ferita invece è una dipendente di una ditta esterna che effettua servizi di ristorazione come riporta una nota della stessa Trenitalia. Il ferimento è avvenuto poco dopo le 10.30, tra le stazioni di Reggio Emilia e Bologna.

Ipotesi movente passionale

Potrebbe esserci un movente passionale all’origine del gesto dell’uomo. L’ipotesi dunque è che l’aggressore, fermato dalla Polfer nel capoluogo emilano conoscesse la donna e avesse o avesse avuto con lei una relazione. Non è al momento ancora chiaro il ruolo della seconda persona rimasta ferita.

Passeggeri trasferiti

Il convoglio è ancora fermo nella stazione bolognese per i rilievi della Polizia Scientifica. Si tratta del Frecciarossa AV 9309. Sono in corso gli interventi del personale sanitario e degli agenti della Polfer. I passeggeri a bordo sono stati trasferiti su altri convogli e il Frecciarossa, una volta concluse le operazioni, è stato portato in deposito. I controlli a bordo del convoglio, spiega Fs, sono stati necessari per verificare la dinamica e le cause dell’aggressione. Skytg24

 

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com