ACCORDO “ANTIFANNULLONI” BRUNETTACIAVATTA FRA SAN MARINO E ITALIA

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Nell’attesa degli accordi di cooperazione economica, Italia e San Marino collaboreranno nella lotta ai ‘fannulloni’ della pubblica amministrazione. Una categoria parecchio rappresentata in Repubblica, visto che i dipendenti pubblici non sono meno di 5000 sui 30mila cittadini sammarinesi, anche se solo poco più di 20mila residenti in patria.

    Il Ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione Renato Brunetta e il Segretario di Stato per gli Affari Interni della Repubblica di San Marino Valeria Ciavatta hanno firmato questa mattina a Palazzo Vidoni un protocollo d’intesa con il quale si instaura un rapporto di collaborazione e di confronto per lo scambio di informazioni, conoscenze ed esperienze sui progetti avviati e da avviare in entrambe le amministrazioni. 

    Il protocollo, si legge in una nota, “prevede l’organizzazione e la condivisione di occasioni di formazione e di approfondimento su temi di comune interesse con la partecipazione dei funzionari delle rispettive amministrazioni. In particolare, la collaborazione e il confronto saranno attuati con incontri e approfondimenti dedicati alla responsabilità dell’azione pubblica; alla selezione, alla valutazione, alle motivazione e al sistema premiante; alla cultura del lavoro e dei doveri del pubblico dipendente; allo sviluppo di nuovi modelli organizzativi; al rapporto tra pubblica amministrazione e cittadini”.

     

    Si tratta, insomma, dei contenuti racchiusi nella Riforma Brunetta della Pubblica Amministrazione (decreto legislativo n. 150/2009). Il Protocollo d’intesa prevede, inoltre, la costituzione di un tavolo tecnico per rendere davvero efficace la collaborazione. Questo sarà composto da tre rappresentanti per ciascuna delle parti e avrà il compito di valutare le proposte di collaborazione presentate dai vari responsabili delle strutture competenti negli specifici ambiti di attività.