Alba sul Monte…

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Guai a chiamarla Notte Rosa sammarinese, al massimo notte biancoazzurra, perché è un appuntamento pensato e voluto per rendere omaggio alla Repubblica, come spiega il Segretario di Stato alla Cultura Romeo Morri.
    Che il Governo creda fortemente in questo progetto è dato dalla massiccia presenza di Segretari di Stato che non hanno voluto mancare alla sua presentazione. “E’ la prima edizione e tutto fa pensare che diverrà un appuntamento tradizionale” sostiene il Segretario alla Giustizia Augusto Casali. Coinvolgerà tutti i castelli, anche se spettacoli ed eventi serali si svolgeranno nel centro storico. Rimarranno aperti Palazzo Pubblico, le tre torri, il museo e la biblioteca di Stato, nonché bar e ristoranti che però, da una certa ora in avanti, smetteranno di vendere alcolici, “perché il messaggio ai giovani è sempre chiaro” ha puntualizzato il Segretario Morri: no all’alcol, no alle droghe. 
    Il Segretario al Turismo Fabio Berardi ha riferito di una riflessione in Congresso di Stato, quando si è deciso di meglio convogliare le risorse economiche: “Alcune iniziative non hanno dato l’esito sperato – ha detto – vedi Notte Rosa, che comunque ripeteremo, ma abbiamo notato come i sammarinesi ne approfittassero per scendere in Riviera, e allora non ha molto senso”. fonte rtv