Alfonso Bonafede, pagliacciata M5s: “Mai al tavolo con Renzi e Boschi, una bufala”. Cosa scordano di dire

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • “Una bufala estiva della Lega“. Dal Movimento 5 Stelle reagiscono così, all’unisono, all’accusa di Matteo Salvini di voler fare un governo con Renzi e Boschi. Quasi contemporaneamente, su Facebook, i ministri grillini Alfonso Bonafede e Riccardo Fraccaro smentiscono categoricamente l’ipotesi di “sedersi al tavolo” con l’ex premier e la sua fedelissima ex ministra. Trattare colPd sì, con loro no, è la tesi. Quello che si dimenticano, o fingono di dimenticarsi, è che anche senza trattare direttamente con Renzi e Boschi sarà in Parlamento, poi, che i grillini dovranno fare i conti con i gruppi dem controllati in maggioranza dall’ex segretario. Come la metteranno, allora?

    “Non è difficile smascherare il gioco sporco che il sistema dei giornali e dei partiti sta portando avanti cercando di distrarre i cittadini dalla verità – attacca il ministro della Giustizia Bonafede -. Chi ha tradito gli italiani e stracciato il contratto di governo, in pieno agosto, con una pugnalata piazzata sulla schiena, ora accusa di tradimento proprio il MoVimento. Accade anche che nomi del passato che hanno creato disastri nel nostro Paese vengano addirittura associati alla parola governo”. Bonafede rivendica la coerenza del Movimento contro “banche e comitati d’affari”: “Il MoVimento non si siederà mai al tavolo con Renzi e/o Boschi. La questione non è personale: il Paese ha ancora bisogno di un cambiamento che è totalmente incompatibile con certi nomi”. Stessa musica dal ministro per i Rapporti con il Parlamento Fraccaro: “Noi non faremo accordi con Renzi e Boschi, è la bufala dell’estate che la Lega sta diffondendo dopo aver fatto cadere il governo”. A risentirci tra qualche giorno. Libero