Amazon rinvia ma sindacati insistono. Assemblee già indette l’11. Camusso: sciopero è stato importante

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Nel Cyber Monday di ‘guerra’ fra Amazon e Wal Mart per il titolo di regina delle vendite online, si riaccende l’attrito tra Amazon e i sindacati piacentini dopo lo sciopero del Black Friday nel magazzino di Castelsangiovanni.

    L’azienda ha infatti rinviato dal 27 novembre al 18 gennaio, dopo il picco di lavoro natalizio, l’incontro previsto dopo lo sciopero. I sindacati hanno replicato con un ‘ultimatum’ da una parte, affinché “entro il 6 dicembre si riprenda il confronto”, ma dall’altra anche con la disponibilità “a sospendere” l’agitazione se la trattativa riparte. Per Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl, Uiltucs-Uil, Ugl Terziario di Piacenza e Rsa il rinvio tende a “elevare il livello dello scontro”: assemblee sono indette per l’11 dicembre, anche per questo sollecitano il 6 per incontrare Amazon. La leader Cgil Susanna Camusso, da Bologna, sottolinea che nella vicenda Amazon “ci sono due cose importanti: uno è lo sciopero, l’altro è l’ingresso della presenza sindacale anche nella parte logistica”.