Anche cinque ufficiali di gara Fams in servizio di Livio Ceci

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Si è chiusa dopo cinque giorni di esposizione, gare e soprattutto grande spettacolo l’edizione ’09 del Motor Show di Bologna che ha visto anche tanti sammarinesi in gara, ad iniziare da Graziano Muccioli, Andrea Belluzzi ed i rallisti Danilo Tomassini e Marco Lo Giudice, senza dimenticare anche i motociclisti Luca De Angelis e Simone Cecchetti, che con alterne fortune o disavventure si sono esibiti in gara nella famosa Area 48, dove si sono svolte tutte le sfide agonistiche auto e moto. Anche nel prestigiosissimo Memorial Bettega abbiamo avuto splendido protagonista il savignanese Simone Campedelli che con la Citroen C4 ha sfidato autentici mostri sacri del rallismo mondiale, come Marcus Gronholm, Petter Solberg, Sebastien Ogier ed il finlandese Mikko Hirvonen, poi vincitore del  Memorial Bettega. Restando invece in ambito sammarinese, forse la notizia più bella è il fatto che in questa edizione (per la prima volta) hanno prestato servizio come commissari di gara cinque rappresentanti del Gruppo Ufficiali di Gara (GUG), società affiliata alla Fams (Federazione Auto Motoristica Sammarinese). Vogliamo certo citare questo prestigioso servizio da parte dei personaggi che rendono le gare automobilistiche sicure e più spettacolari. Ogni anno infatti i Gug di San Marino oltre a gestire in maniera pressoché perfetta ogni evento automobilistico sul Titano, sono sistematicamente chiamati anche a gare un pochino in tutta Italia ed anche Europa: fino a qualche tempo fa un nutrito numero di Gug presenziavano alla Formula Uno di Imola, ma anche a gare di campionato mondiale rally in Sardegna e tantissimi altri servizi in tante gare sparse in tutta Italia. A Bologna, capitanati dal presidente Roberto Giulianelli che ha un pochino coordinato il tutto, erano presenti Diego Marani, molto attivo quest’anno, ma anche Giovanni Della Valle, Ernesto Meca e Cristian Giardi. Bravi, è merito anche vostro se il Motor Show bolognese ha riscosso un enorme successo, come sempre del resto: bravi quindi i Gug di San Marino.

                                                     LIVIO CECI