ANCHE SAN MARINO SI MUOVE PER FRONTEGGIARE IL RISCHIO PANDEMIA INFLUENZA SUINA

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Il Gruppo di Coordinamento per la pandemia del virus della febbre suina si è nuovamente riunito oggi per fare il punto sulla situazione, anche alla luce di quanto emerso dalle ultime indicazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS).

Il Gruppo – coordinato dal Dott. Andrea Gualtieri – è in contatto con i responsabili dell’OMS, Unione Europea, Ministero italiano del Welfare e Assessorato alla Salute dell’Emilia Romagna, al fine di uniformarsi alle direttive internazionali.

Al momento non esiste una condizione di pandemia e l’infezione è tuttora limitata a isolati focolai, soprattutto in alcune zone del Messico e degli Stati Uniti, anche se il livello di allerta rimane elevato.

Già dal 2006 San Marino si è attivato per prepararsi a una eventuale pandemia da influenza aviaria e dispone pertanto di strumenti efficaci, quali scorte di farmaci antivirali e protocolli operativi specifici. I farmaci antivirali devono essere assunti solo per il trattamento della malattia e sotto stretto controllo medico. Tali farmaci, non essendo vaccini, non sono efficaci a scopo preventivo.

Sono state prese tutte le precauzioni e sono stati adottati protocolli necessari per controllare un’eventuale trasmissione del virus, in analogia con quanto raccomandato sempre dall’OMS. Sono stati identificati i centri di riferimento italiani per effettuare indagini sierologiche, qualora necessarie.

Per quanto riguarda il rientro di viaggiatori dagli Stati in cui si sono verificati focolai epidemici, premesso che gli aeroporti italiani adottano già misure di controllo su tali viaggiatori, verranno seguite le procedure indicate dall’OMS, incluse le attività di sorveglianza effettuate dai servizi competenti per coloro che manifestano sintomi sospetti. Ad oggi non sono previste misure restrittive nei confronti di soggetti asintomatici, mentre si raccomanda di comunicare al proprio medico curante, che provvederà ad attivarsi secondo i protocolli previsti, eventuali sintomi simil-influenzali insorti entro 7 giorni dal rientro.

Si segnala, infine, che allo stato attuale a San Marino non si sono registrati casi e che la situazione è comunque sotto controllo. Il Gruppo di Coordinamento sta seguendo l’andamento di questa nuova influenza e fornirà tutti gli aggiornamenti e le informazioni utili per la cittadinanza.

 

 

                                                                                             IL COORDINATORE

                                                                                             Dott. Andrea Gualtieri

 

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com