Antica Trattoria Jole, la cucina ligure sulla tavola del Titano. Per quattro giorni (4-9 febbraio) cene con i grandi piatti della tavola genovese sposano la cucina di San Marino

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Antica Trattoria Jole, la cucina ligure sulla tavola del Titano

Per quattro giorni (4-9 febbraio) cene con i grandi piatti della tavola genovese sposano la cucina di San Marino. Un gemellaggio e omaggio gastronomico creato da Mara Verbena in occasione del Festival della Canzone di Sanremo. La flower designer sammarinese per il quarto anno consecutivo sarà con la squadra di fioristi italiani all’opera sul palco del teatro Ariston

San Marino, 5 febbraio 2019 – C’è un legame tra la cucina genovese e quella di San Marino. Entrambe sono legate ai prodotti di monti e colline a picco sul mare. È così a per Sanremo o Genova, è così per il Titano. Quest’ultimo stretto tra riviera adriatica e monti e colline del Montefeltro. Cucine che portano In tavola ciò che mare e orti offrono al cuoco in ognuna nelle quattro stagioni.

E dal 5 al 9 febbraio l’Antica Trattoria Jole, nel cuore del centro storico della Repubblica della Libertà, Mara Verbena presenterà nel locale da sempre gestito dalla sua famiglia una matrimonio gastronomico tra Liguria, San Marino e, naturalmente fiori eduli. Dopo un apertura con involtini di caciotta autoctona, zucchine e petali di primule, il menù offre un classico della riviera ligure di levante, quella di Recco e Camogli: le trofie al pesto. A seguire un risotto alla violetta cornuta, coniglio farcito con i carciofi della Riviera dei Fiori. Chiusura con crema chantilly al ratafià e rosa di San Marino. Il tutto accompagnato da un Pigato, il vino bianco della Liguria del ponente.

“Anche quest’anno sarò a Sanremo per seguire gli arredi, le decorazioni e i bouquet floreali del Festival – spiega Mara Verbena – visto che la storia dell’Antica Trattoria Jole si intreccia e s’incontra negli anni con quella della mia famiglia e una che ha sempre presentato influenze liguri, terra d’origine di alcuni di loro, è nata l’idea di trasformare il mio amore per i fiori, la mia presenza all’Ariston, in un omaggio/matrimonio delle tavole di questi due bellissimi,  in questo caso buonissimi, territori.”

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com