AP Titano raccoglie due punti pesanti a Massalombarda

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Al Palasport di Massalombarda i Titani si aggiudicano una gara che è riduttivo definire l’ultima della prima fase. Le due avversarie, già matematicamente nello stesso girone di seconda fase, si giocavano infatti due punti validi anche e soprattutto per il prosieguo della stagione, e quindi pesantissimi. Gara iniziata bene dal coach di San Marino, Del Bianco 
    che, con Rossini (7 punti nei primi 5’) e Filloy (6), trova il +7 (19-12 al 5’); sotto le plance arrivano però i soliti affanni, e Francesconi ne approfitta per propiziare il sorpasso locale (23-21 Massa alla prima sirena, Francesconi e Salvato 8, Rossini 7, Filloy 6).
    Nel secondo parziale per i biancazzurri arrivano brutte notizie dal tavolo degli ufficiali, che alzano la paletta del terzo fallo per Filloy (subito all’11’), Calcagnini (al 15’) e Fabbri (al 19’).
    La panchina titana però tiene, anzi contribuisce a guadagnare il +8 (33-25 San Marino) ed a chiudere avanti il parziale (44-41), con Tentoni e Fabbri da 8 punti ciascuno nel quarto.
    Si va all’intervallo lungo con Francesconi già a 15, Tentoni e Fabbri a 10.
    Punteggio alto, non è un ritmo che si addice ai Titani, e situazione falli preoccupante.
    Coach Del Bianco decide per la zona, che sarà la mossa chiave di una seconda metà gara dove i locali segneranno solo 24 punti e Francesconi, dominante in area nei primi 20’, resterà addirittura all’asciutto.
    Massa inizia discretamente il terzo parziale, rimette il naso avanti (45-44) ed esulta per la quarta penalità di Fabbri (al 21’) e Filloy (al 23’) in avvio.
    La zona titana entra però a regime e propizia il nuovo sorpasso (54-50 San Marino con Rizzo e Tentoni al 26’).
    Ancora sorpassi (56-54 Massa al 28’ con i tiri liberi di Salvato), ma quello targato San Marino al 29’ (61-56) sarà l’ultimo della gara.
    I Titano non mollano più il comando, il 6-0 di inizio ultimo quarto è firmato Calcagnini – Zanotti – Filloy (67-59 Titano), il KO arriva con la bomba di Rossini a 3’ dalla fine (70-61), seguita da un recupero difensivo dei biancazzurri e dal 2/2 di Rizzo dalla lunetta (72-61).
    Davvero una buona prestazione per chiudere la prima fase, o meglio per iniziare la seconda, con Tentoni MVP (valutazione 23) e gli altri Titani a spalleggiare più o meno a turno il play sammarinese.
    Da migliorare la mira dalla lunga distanza (questa sera solo 1/14 da tre), discreto invece il 50% complessivo da due.
    Menzione speciale per Enrico Zanotti, che, chiamato a tamponare i problemi di falli dei compagni più esperti, produce un 6+6 (5 rimbalzi offensivi) nei 19’ concessi, determinante per conservare il comando.
    Ora arriva una sosta che permetterà di rifiatare in vista della seconda fase, dove i Titani si porteranno dietro i risultati della prima fase con Cervia, Ozzano e Massa (bilancio 4-2), ed affronteranno otto nuove gare con Anzola, Quattro Torri Ferrara, Giardini Margherita Bologna e Modena.
    IL TABELLINO: Massalombarda – AP Titano 65-74 (23-21; 41-44; 59-61)
    MASSALOMBARDA: Dall’Osso 5, Dalpozzo 10, Rubbini 1, Assali, Tarquinio 15, Francesconi 15, Filippini, Salvato 17, Saccardi 2, Bertini. All.: Bettazzi.
    PALACANESTRO TITANO: Rizzo 13, Filloy 10, Venturini, Liberti, Zanotti 6, Ugolini, Rossini 11, Calcagnini 4, Tentoni 20, Fabbri 10. All.: Del Bianco.

     

    COMUNICATO STAMPA A.P. TITANO