Appende il cane all’albero e lo uccide: “Non mi faceva dormire”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • E’ successo nella città di Santiago del Estero, in Argentina. L’autore del terribile gesto è stato identificato grazie a un video circolato in rete.

    Abbaiava tutta la notte e non lo lasciava dormire. Così ha deciso di prendere l’animale, legarlo a un albero e colpirlo con calci e bastonate fino alla morte.

    La terribile scena è stata ripresa da alcuni giovani che hanno poi pubblicato le immagini sui social network. Il video è diventato subito virale e ha portato all’arresto dell’autore 22enne.

    Come riporta il Messaggero, i fatti sono accaduti nella città di Santiago del Estero, in Argentina. Dopo l’ennesima notte insonne, il giovane ha preso la sua cagnolina e l’ha legata con una corda ad un albero. Poi ha iniziato a colpirla con un bastone fino alla morte.

    Le forze dell’ordine, spiega 20minutos.es, sono riuscite a risalire all’autore del gesto grazie al video circolato in rete, poi rimosso. “L’ho uccisa, non mi lasciava dormire. Era sveglia e abbaiava tutta la notte. Allora oggi sono andato, l’ho appesa e l’ho uccisa“, ha raccontato il 22enne ad un amico con un messaggio vocale inviato su WhatsApp subito dopo l’accaduto.

    Il Giornale.it