Assenza di interpretazioni certe alla base dei guai di Carisp e Asset

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Banca d’Italia, che è parte offesa nel procedimento avviato dalla Procura di Forlì, ha intanto tenuto un seminario sull’antiriciclaggio. Sono state presentate relazioni di magistrati – secondo indiscrezioni c’era anche Di Vizio – esponenti della Vigilanza e dell’Unità di informazione finanziaria. Sottolineate le criticità emerse nei controlli della Banca d’Italia e nelle indagini della magistratura. Preannunciata l’emanazione di una nuova normativa applicativa delle disposizioni antiriciclaggio in materia di organizzazione, di registrazione e di controlli sulla clientela.
    A parere di Vincenzo Tagliaferro, Direttore della Banca di San Marino e docente di economia bancaria all’Università di Macerata, è proprio l’assenza di interpretazioni certe delle normative vigenti che espone le banche al rischio di guai giudiziari come quello che ha investito la Cassa di Risparmio.