Atletica: via libera a idea Fidal su 800 in corsia o crono

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • (ANSA) – ROMA, 03 GIU – Si può fare. Si possono correre gli 800 metri interamente in corsia, oppure si possono correre “a cronometro” con partenze distanziate di 8 secondi. A dare il via libera, fa sapere con una nota la federazione italiana di atletica, è stato ‘World Athletics’, il massimo organo mondiale dell’atletica leggera, nella lettera con cui ha risposto alle proposte della Fidal in merito ai possibili nuovi format di gara. Ovviamente, erano stati ideati nel pieno rispetto delle normative sul distanziamento dettate dalle autorità per fronteggiare l’emergenza Covid-19.
        Tutti questi esperimenti sono stati considerati validi e adeguati per tornare a gareggiare dopo il prolungato stop all’attività agonistica. Nella nota firmata dal responsabile delle competizioni e degli eventi di ‘World’ Athletics, Jakob Larsen, si spiega che i risultati di tali competizioni sono omologabili ai fini delle graduatorie internazionali, ricordando che il Ranking è comunque sospeso fino a dicembre.
        Ma ci sono novità anche per l’omologazione delle gare ‘virtuali’ di lanci, con più pedane collegate in contemporanea: i risultati saranno validi qualora siano rispettate alcune condizioni specifiche, come la presenza di un arbitro centrale che monitora l’intera gara, due giudici per ogni campo e la copertura video della pedana. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte