Attacco a Gabriele Gatti!

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Ci riprovano dopo che con l’altro Segretario Antonella Mularoni gli è andata male.

    Notizie false e tendenziose, letture di circolari del Ministero dell’Economia errate e non ritrattate, che hanno creato nel paese quel clima di incertezza e di sfiducia verso i governanti che proprio in questo momento non ci vorrebbe.

    Hanno anteposto, coloro che spacciano notizie false per vere, i loro interessi personali prima di quelli del paese. Questa è la verità!

    Oramai le hanno provate di tutte, ma la maggioranza è sempre li più solida che mai; anche se devo dire qualche sirena ha incantato temporaneamente taluni componenti della maggioranza. Anche se sembra che oramai il pericolo sia rientrato.

    Dopo le distrastrose esperienze passate (7 governi in 8 anni…ma questo non lo ricorda nessuno, ovviamente) questo Governo – e i fatti lo stanno a dimostrare – ha fatto molto di più di quello che ci saremmo aspettati. Ma non sento nessuno della libera stampa che lo dica…come mai?

    Ha preso il paese sull’orlo del baratro, in Greylist Ocse…vicinissimo alla Black List, in procedura rafforzata Moneyval – ricordiamo che il precedentemente Governo di Centro Sinistra, era riuscito nell’arduo compito di compararci all’Azerbaigian, in termini di antiriciclaggio. Cosa che nemmeno a farlo apposta, nessuno sarebbe mai riuscito a fare.

    Ha ragione Casali, che con un linguaggio colorito come è il normale suo modo di esprimersi, ha detto che non c’è alternativa a questo Governo che ha così alacremente lavorato; anzi una ce n’è! Cioè quello di ridare il paese in mano a chi lo ha lasciato versare in pessime condizioni.

    Ma la gente non lo vuole, e le votazioni di un anno fa lo stanno li a dimostrare.

    Ma se da un punto di vista politico non si può dire nulla ad un Governo che sta lavorando in maniera così forsennata, allora certa opposizione pensa di dare la spallata creando casi falsi, o comunque che non corrispondono alla realtà e di spacciarli per veri: il mezzo? Certi media che più che informare cercano di creare malumore e inquietudine nel paese.

    La cosa che più sbalordisce è che il Governo lo lasci fare…senza replicare punto per punto – a ragion veduta – le balordi tesi di chi vorrebbe approfittare della situazione di crisi economica-finanziaria contingente.

    Certa opposizione addirittura vorrebbe, vigliaccamente e non accettando una sconfitta che ci può stare in democrazia, saltare sul carro del vincitore; e se poi quest’ultimo gli risponde picchè ritorna, sconsolata, con la coda tra le gambe nel loro posto: all’opposizione. E si capisce che l’unica cosa che resta loro di fare sono le dichiarazioni al vetriolo. Dov’è finita l’opposizione moderata, collaborativa e non urlata che tanto proclamavano?

    Quella che ha me dell’opposizione, personalmente e stranamente, piace è Sinistra Unita che porta avanti la sua battaglia con coerenza: avendo come obiettivo quello di fare cadere il Governo facendo vedere però una realtà che non esiste: ovvero quella dell’interesse privato di certi rappresentanti del Governo in materie pubbliche. E’ logico che per portare avanti una politica del genere occorrono le prove e non le illazioni. Queste ritornano indietro facendo ancora più male a chi le ha lanciate, e lasciano il tempo che trovano.

    Nel novero di certa opposizione troviamo anche i nostri amici di certa stampa, che ultimamente hanno assoldato, incredibilmente, nelle loro fila l’ex dc – indipendente – Prof.Cecchetti chiamato dal sempre sagace De Sade, CECCO LIBERTAS.

    Il quale, leggo dal suo sito libertas, chiama i politici anche cialtroni, dimenticandosi che se si è candidato, il politico lo ha fatto anche lui!

    Arriva poi a delle sconclusionate conclusioni che sistematicamente vengono poi smentite dalla realtà dei fatti. Complimenti!

    L’ultimo caso è quello dell’interpretazione della circolare n.52 del Ministero Economia Italiano, dove ha preso fischi per fiaschi, creando nella gente comune, poco avvezza a sofismi finanziari, incredulità sull’operato del nostro Governo.

    Ha fatto bene Gabriele Gatti a redarguirlo in conferenza stampa dicendogli di leggere ed informarsi prima di dire castronerie, come quelle scritte ultimamente in questo articolo.

    http://www.libertas.sm/News_altre_notizie/news_dettaglio.php?id=15037

    totalmente infondato e sbugiardato lui sia dal sole24ore che da altri periodici di finanza.

    L’informazione sammarinese del bravissimo ed eccellente – volevo anche dire di più ma non volevo esagerare – David Oddone ha preso, stranamente, la palla al balzo e ha dato supporto al Professor Cecchetti, loro editorialista.

    Naturalmente, senza documentarsi e senza sapere come stavano effettivamente le cose.

    Al mondo d’oggi nella politica e nella informazione a San Marino succede anche questo.

    Fufina