Auto elettriche in carsharing per i dipendenti Philip Morris

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • (ANSA) – BOLOGNA, 16 SET – Si svolge in questi giorni la ‘Settimana Europea della Mobilità’, giunta alla sua 19/a
    edizione. Philip Morris Manufacturing & Technology Bologna
    aderisce all’iniziativa inaugurando il primo punto di sosta del
    servizio di carsharing Corrente al di fuori dei centri urbani
    di Bologna, Ferrara e Casalecchio di Reno. Grazie alla
    partnership tra l’azienda e Corrente (servizio gestito dal
    Gruppo Tper spa), il sistema di mobilità condivisa consentirà a
    tutti i dipendenti dello stabilimento di Crespellano di
    avvalersi di 280 veicoli elettrici, che potranno essere
    ricaricati nei parcheggi dedicati ai veicoli Corrente. Sarà
    infatti possibile iniziare e concludere il noleggio anche nei
    due nuovi parcheggi individuati nello stabilimento. Inoltre, i
    dipendenti di Philip Morris potranno beneficiare del servizio a
    una tariffa agevolata in qualità di abbonati annuali Tper.
        “Il servizio, di cui da oggi potranno usufruire le oltre
    1.600 persone che lavorano nel nostro stabilimento, è un
    ulteriore passo verso una mobilità green e dimostra il nostro
    continuo impegno per essere un’azienda sostenibile”, ha spiegato
    Oleksiy Lomeyko, director operations di Philip Morris
    Manufacturing & Technology Bologna. Le persone di Philip Morris
    che effettueranno spostamenti per esigenze lavorative potranno
    utilizzare qualsiasi auto del carsharing, il cui costo verrà
    addebitato all’azienda, permettendo una riduzione notevole di
    emissioni di CO2 e costi. Il servizio sarà incentivato anche
    attraverso la distribuzione di minuti gratuiti a coloro che
    utilizzeranno con più frequenza i mezzi di mobilità sostenibile.
        (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte