«Avevo 12 case e una Porsche, ho perso tutto in due settimane»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Da milionario a nullatenente in appena due settimane, prima di una scelta di vita che gli ha consentito di rinascere insieme alla sua famiglia. Una storia incredibile, ma piena di umanità, quella di un uomo che, grazie al settore immobiliare, era riuscito ad accumulare una vera e propria fortuna. Paul Holliday, inglese che vive da circa dieci anni in Australia, racconta la sua parabola discendente che ha preceduto l’occasione per ripartire dal sostegno al prossimo.

«Sono nato a Kirkby ma ho fatto fortuna a Liverpool: la città era sempre più in espansione, ero arrivato a possedere 12 case di lusso che affittavo con notevoli profitti, avevo un tenore di vita elevatissimo e guidavo sempre una Porsche. Erano anni incredibili, con Liverpool che era appena diventata la capitale europea della cultura» – racconta Paul al Mirror – «Quel benessere, però, era decisamente effimero: con l’arrivo della crisi finanziaria globale, nel 2008, ho perso tutto nel giro di due settimane. È accaduto tutto all’improvviso e rapidamente, sono passato dall’essere ricco sfondato a non avere più nulla, non riuscivo più neanche a pagare il mutuo della casa dove vivevo con la mia famiglia». Leggo

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com