Baseball. Hotsand si arrende a San Marino

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • Il divario tecnico tra San Marino e Hotsand è abissale: è emerso in maniera fin troppo evidente nel doppio confronto andato in scena sul diamante maceratese, conclusosi con la vittoria degli ospiti per 8-2 e 16-0. “Sapevamo benissimo che c’erano squadre di caratura nettamente superiore – dice il presidente Graziani – e questa stagione va presa come un anno di esperienza e crescita. Logicamente, si rischia di andare incontro a sconfitte pesanti, che però vanno assorbite con intelligenza e dovranno servire come esperienza di crescita”. Alla fine della partita, tutta la squadra a rapporto dallo staff tecnico, che ha cercato di sollevare il morale dei ragazzi. Due partite molto diverse. Se in gara1, vinta per 8-2 dagli ospiti, il computo delle battute valide è stato quasi in equilibrio, 10-7 per il San Marino, nella seconda partita il confronto è stato penalizzante: 17 hit per gli ospiti e solo una per la squadra maceratese, messa a segno da Gonzalez. Archiviata la prima giornata di campionato con tre sconfitte, ora all’orizzonte c’è il Bologna campione d’Italia. “Come matricola, diciamo che il calendario non è il massimo – ammette Graziani –, ma passati questi due scogli, potremo affrontare avversari abbordabili”. Il Resto del Carlino