Berardi a Roma per la presentazione del Congresso Mondiale del Turismo Sociale

  • Le proposte di Reggini Auto

  • San Marino insieme alla Regione Emilia Romagna nel sostenere la candidatura di Rimini e valor aggiunto della proposta, grazie alla sua vicinanza e alle sue prerogative. Iniziative anche a San Marino per ospitare i congressisti. Il Segretario di Stato per il Turismo, Fabio Berardi, ha partecipato oggi a Roma alla conferenza stampa organizzata dalla Regione Emilia Romagna per presentare l’assegnazione a Rimini del World Congress of Social Tourism 2010, il più importante appuntamento mondiale dedicato al Turismo Sociale, in programma dal 28 settembre al 1° ottobre 2010.

    Con lui sono intervenuti il Ministro italiano Michela Vittoria Brambilla, l’Assessore Regionale Guido Pasi e Norberto Tonini, Presidente del BITS. I relatori hanno ringraziato sentitamente San Marino per il sostegno alla candidatura di Rimini per ospitare il Congresso Mondiale del BITS e sottolineato come la Repubblica di San Marino offra a Rimini e alla Riviera romagnola un respiro internazionale.

    La scelta del BITS (Bureau International du Tourisme Social), di tenere il congresso a Rimini è “motivo di grande soddisfazione. – Ha detto l’Assessore Pasi – Un risultato importantissimo ottenuto grazie al ruolo di primo piano svolto dall’Emilia Romagna e dal Governo della Repubblica di San Marino, che hanno proposto e sostenuto con decisione la candidatura di Rimini”. L’apporto di San Marino, ha affermato, è stato determinante anche come “valore aggiunto” della proposta.

    “Il nostro apporto  – ha detto Berardi – si conferma significativo là dove si persegue il profilo dell’internazionalità, grazie alla nostra identità statuale, e grazie alle nostre prerogative di valore universale, riconosciuteci dall’Unesco”.

    Berardi ha sottolineato gli ottimi rapporti che intercorrono tra San Marino e l’Italia, ricordando, dopo i Ministri Alfano e Brunetta e l’incontro col premier Berlusconi, la recente visita del Ministro Scajola e le sue dichiarazioni di stima e amicizia per il nostro Paese, nonché la firma dell’Accordo di cooperazione economica, avvenuta a fine marzo 2009 a San Marino da parte del Ministro Frattini e del Ministro degli Esteri sammarinese, Mularoni. Accordo che ha precisato forme di collaborazione anche in campo turistico.

    Le relazioni con la Regione Emilia Romagna e con la provincia di Rimini sono improntate – ha detto – a una collaudata collaborazione, che vede  in corso di definizione un accordo quadro sul turismo, mentre è già operativa per quanto riguarda l’utilizzo e l’internazionalizzazione dell’Aeroporto Fellini Rimini-San Marino, e l’attuazione dell’Accordo con l’Autorità Portuale di Ravenna, senza contare le partnership in iniziative ed eventi, come il Moto GP.

    “Siamo uniti alla Riviera non solo da contiguità geografica – ha commentato il titolare del Turismo sammarinese -, ma dalla condivisione di una stessa volontà di fare sistema nel catalizzare e gestire il capitale di flussi turistici diversificati e con esigenze sempre più specifiche per i quali costituiamo una risorsa di attrattive di indubbia rilevanza”.

    “Condividiamo la soddisfazione della regione e di Rimini per essersi aggiudicati il congresso mondiale del turismo sociale. Non esiste sede più idonea di Rimini per ospitare tale appuntamento. Una città da sempre leader nel settore dell’ospitalità, dell’accoglienza e dei servizi, proprio in relazione alle fasce considerate dal Bits: famiglie, anziani, giovani e disabili. Oggi dotata di infrastrutture all’avanguardia, soprattutto per l’area di fiere e congressi”.

    Il Ministro Brambilla ha illustrato personalmente l’iniziativa da lei voluta dei “Buoni vacanza”, che, nello spirito del progetto del Bits, denominato Calypso, mira a garantire l’accesso alle vacanze alle fasce economicamente o socialmente più svantaggiate. Il Segretario Berardi si è complimentato con il Ministro definendo “l’iniziativa coraggiosa e lungimirante, in un periodo di grave congiuntura economica, perché tende non solo a preservare un diritto, ma promuove la destagionalizzazione del turismo e contribuisce a creare e mantenere posti di lavoro” .

    Il turismo è un settore trainante per l’economia dei nostri Paesi, ha proseguito Fabio Berardi. Il Presidente del Consiglio Berlusconi si è posto l’obiettivo di portarlo ad essere il 20% del Pil nazionale. Per noi è già il terzo pilastro dell’economia. Ma occorre lavorare ancora con politiche mirate e decise. Spero, ha detto, rivolgendosi alla Brambilla, di poter presto mettere in campo iniziative comuni tra i due Ministeri. Da parte nostra c’è la piena disponibilità, come abbiamo dimostrato anche in questa occasione per la candidatura di Rimini. Sappiamo già di poter contare sulla collaborazione dell’Italia, come sta succedendo per la partecipazione all’Expo, che vede i due commissariati partner di numerose iniziative promozionali. Non potrebbe essere altrimenti, anche perché turismo è sinonimo di amicizia, apertura, tolleranza, rispetto, pace, libertà. Tutti valori per noi sammarinesi fondamentali e che tradurremo anche in questo evento per il sociale, che lascerà scoprire San Marino,  come sede di alcuni incontri e di occasioni conviviali, nella sua più autentica e affascinante originalità.

    SEGRETERIA DI STATO

    PER IL TURISMO, LO SPORT,

    LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA,

    I RAPPORTI CON L’A.A.S.S.