Bruno Vespa, Bellissime! 70 anni di seduzioni

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • ROMA – BRUNO VESPA – BELLISSIME! (RAI LIBRI- EURO 19,00)

    E’ destinato a diventare una delle letture ‘sotto l’ombrellone’ più gettonate di questa estate: ‘Bellissime – Le donne dei sogni italiani dagli anni ’50 a oggi’, il nuovo volume scritto da Bruno Vespa per Rai Libri, che arriva sugli scaffali e negli store dal 2 luglio. Perché cosa unisce Gina Lollobrigida a Diletta Leotta, Sophia Loren a Valeria Marini, Claudia Cardinale a Marisa Allasio, Laura Antonelli a Belén Rodriguez, le sorelle Kessler a Edwige Fenech? La capacità di sedurre. Seduzione non è necessariamente fascino. Certamente è attrazione. Fonte di sogni e di fantasie.

    Bellissime! è una cavalcata in sei tappe e diciotto storie attraverso settant’anni di seduzioni. Dal cinema in bianco e nero, con le sue raffinatissime sfumature di toni al colore che fece esplodere la sensualità fino alla sfacciataggine. Certo, Edwige Fenech è stata l’attrice più insaponata della storia, ma a Sophia Loren e Laura Antonelli bastò un gioco di calze per far impazzire il pubblico. E negli anni ’70 un popolo intero di maschi fissò la sua agenda erotica al sabato sera per veder comparire le gambe delle Kessler. Oggi chi vuole ha la seduzione in tasca. Invece di telefonare guarda, ingrandisce, chatta. Il prossimo passo? La bellezza, il carisma, il carattere di alcune meravigliose donne italiane hanno accompagnato il secondo Novecento e l’inizio del nuovo millennio del nostro Paese, nel suo mutare canoni, usi, mode e modi di pensare: da Sophia Loren a Monica Bellucci, da Claudia Cardinale a Ornella Muti e a tante altre icone di bellezza, Bruno Vespa racconta il fascino e la personalità delle dive dal dopoguerra ai nostri giorni, in sintonia con gli importanti cambiamenti di costume, che si sono rivelati anche parte integrante del cambiamento socioculturale del Paese.

    Tra gli ultimi volumi del giornalista Rai, storico padrone di casa di Porta a Porta, ricordiamo Donne d’Italia, C’eravamo tanto amati, Soli al comando, Rivoluzione e Perché l’Italia diventò fascista.


    Fonte originale: Leggi ora la fonte