Cade da letto ospedale e muore, autopsia. Policlinico, ha cercato di alzarsi ma era debole ed è caduto

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • La Procura di Roma ha disposto l’autopsia sul corpo di un paziente di 67 anni, ricoverato al policlinico Tor Vergata, morto nella notte tra il 2 e il 3 gennaio, dopo essere caduto dal lettino del Pronto Soccorso il 25 dicembre scorso. Sulla vicenda i pm hanno avviato un’indagine al momento contro ignoti in cui si ipotizza il reato di omicidio colposo. In una nota il Policlinico precisa che l’uomo è giunto al “Pronto Soccorso in codice rosso per complesse patologie cardiopolmonari che ne hanno reso necessario il ricovero immediato in sala Emergenze, l’area del Pronto Soccorso paragonabile a una Terapia Intensiva”. Subito approntati gli accertamenti e le terapie del caso. La notte del 25 dicembre il paziente era “su un lettino, mantenuto in posizione di sicurezza con spondine laterali alzate, si è repentinamente spostato per mettersi in piedi nonostante fosse in ventilazione assistita ma le gravi condizioni di fragilità e debolezza hanno determinato una caduta. Il personale gli ha prontamente prestato soccorso”. Ansa.it