Calano in Emilia-Romagna i consumi e le prescrizioni di antibiotici, soprattutto in età pediatrica.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Calano in Emilia-Romagna i consumi e le prescrizioni di antibiotici, soprattutto in età pediatrica.
Dal 2010 al 2017 si è registrata una riduzione delle prescrizioni del 35% per i bambini e il calo è ancor più consistente (-37%) nei più piccoli fino ai sei anni.
Complessivamente nel 2017 sono state 16,8 le dosi medie giornaliere di antibiotico ogni mille abitanti, il 5% in meno rispetto al 2016 (-16% rispetto al 2010). Calo anche in ambito ospedaliero (-2,8% dal 2010 al 2017).
I numeri sono stati illustrati in Commissione assembleare dall’assessore alla Salute, Sergio Venturi, e dal direttore dell’Agenzia sanitaria e sociale regionale, Maria Luisa Moro, che hanno anche sottolineato il rafforzamento delle azioni della Regione per prevenire l’antibioticoresistenza. “Iniziamo a toccare con mano i risultati – spiega Venturi – ma non abbassiamo la guardia”. Ansa

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com