Calcio: diritti umani e ambiente, ecco Uefa Respect Report

  • Le proposte di Reggini Auto

  • (ANSA) – ROMA, 20 DIC – Dare una panoramica annuale completa
    su come l’organo di governo del calcio europeo sta ispirando,
    attivando e accelerando l’azione collettiva per rispettare i
    diritti umani e l’ambiente dentro e fuori dal campo, costruendo
    un futuro più sostenibile per il calcio europeo. E’ l’obiettivo
    del Respect Report 2021/22 dell’Uefa pubblicato oggi come
    sguardo all’impatto di Strength Through Unity, la strategia di
    sostenibilità lanciata lo scorso dicembre.
        L’Uefa – come spiega il rapporto – ha creato una serie di
    politiche, toolkit e partnership per incoraggiare, sostenere e
    aprire la strada all’integrazione dei principi di sostenibilità
    nell’ecosistema calcistico. “A livello organizzativo – spiega il
    report – abbiamo lanciato la nostra strategia di sostenibilità,
    con un piano d’azione dedicato e impegni in materia di diritti
    umani e ambiente. Per quanto riguarda la competizione, abbiamo
    introdotto i requisiti di sostenibilità nel nostro processo di
    offerta degli host per le finali e i tornei e i nostri criteri
    per i club e abbiamo implementato politiche di sostenibilità in
    tutti gli eventi. Abbiamo avviato il cambiamento in tutta Europa
    rendendo obbligatorio per le nostre 55 associazioni associate la
    nomina di responsabili della sostenibilità e lanciato un nuovo
    programma Respect per contrastare gli abusi online”.
        “A livello internazionale – ricorda il report – l’Uefa aderisce
    alle iniziative delle Nazioni Unite “Football for the Goals”
    come membro fondatore.
        Per raggiungere questi risultati, l’Uefa ha costruito e
    sostenuto un’ampia comunità di parti interessate, collaborando
    con le federazioni, le leghe, i club e i partner membri per
    guidare il cambiamento e garantire un’eredità positiva per il
    futuro del nostro sport”.
        In totale, la Uefa ha investito oltre 10 milioni di euro in
    attività di responsabilità sociale nel calcio durante la
    stagione 2021/22 e ha sostenuto 153 progetti nel calcio europeo.
        (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte