Calcio Estate: Ceccaroli e Compagno i migliori della passata stagione

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Nella serata di ieri al San Marino Stadium, confermando il nuovo format lanciato in occasione della scorsa estate con l’intento di valorizzare ancor più la casa del calcio internazionale sammarinese, si è svolta la quindicesima edizione di Calcio Estate – la kermesse voluta e organizzata dalla FSGC al fine di porre l’accento sull’attività delle società affiliate ed evidenziare le migliori prestazioni della stagione da poco conclusa, ideale liaison per quella oramai alle porte e che muoverà da sabato 14 settembre con la sfida tra Tre Penne e Tre Fiori per la Supercoppa -.

Diciassette i riconoscimenti assegnati nel corso della serata per diciotto premiati: l’ex aequo si rifà all’ambito del giornalismo e della comunicazione, con l’omonima targa celebrativa – il Premio Comunicazione, appunto – finito tra le mani di Matteo Pascucci ed Alberto Menghi. Celebrato il merito di entrambi nell’apporta un tangibile e significativo contributo alla diffusione dell’attività sammarinese tout-court: il primo – addetto stampa del Tre Penne – ha partecipato al progetto Young Reporters di AIPS, prendendo parte allo staff di giovani giornalisti coinvolti nel progetto comunicativo relativo agli Europei U21 di Italia e San Marino; il secondo – addetto stampa della FSGC – ha garantito un ulteriore salto di qualità al settore federale, garantendo la copertura totale delle attività pianificate arricchite (tra le altre cose) da telecronache distribuite in diretta Facebook e seguite da decine di migliaia di utenti – com’è stato il caso ad esempio degli incontri dell’Europei U19 di futsal ospitato a San Marino o della cavalcata trionfale della San Marino Academy nello scorso campionato di Serie C femminile -.

Ad aprire la serata è stata la premiazione del Gol più bello della stagione calcistica sammarinese: nel lotto di ventidue candidati – selezionati all’interno di Tele Stadio tra le reti segnate settimanalmente – il voto online e quello dei giurati, vale a dire i giornalisti che seguono le competizioni interne durante l’arco dell’intera stagione, ha sancito un plebiscito. La spettacolare rovesciata di Fabio Cuomo con la maglia della Juvenes-Dogana è valso all’ala italiana il riconoscimento ed il gradimento del pubblico di sala.

Se questi due premi hanno rappresentato un elemento di continuità rispetto alla recenti edizioni, non sono certo mancate le novità: a partire dal San Marino Academy Best Coach, premio che – com’è facile intuire – intendeva riconoscere il merito dei tecnici dell’Academy, intesa nella sua totalità: futsal, calcio giovanile e femminile. E proprio da quest’ultimo settore proviene il tecnico vincente: Alain Conte – protagonista con il suo staff e le proprie calciatrici, con cui ha condiviso la gioia del riconoscimento – è il primo a finire nell’albo d’oro di questo riconoscimento.

Restando in ambito di calcio femminile, sono state svelate anche le vincitrici del premi dedicati: Top Lady e Top Woman. Per il primo – afferente al settore giovanile femminile – la Commissione Tecnica ha indicato unanimemente Chiara Beccari, che ha recentemente concluso il suo percorso con la San Marino Academy per approdare nel settore giovanile della Juventus. La giovanissima attaccante italo-sammarinese ha esordito con gol in Serie C la passata stagione, togliendosi grandi soddisfazioni anche con la maglia delle Nazionali giovanili italiane. Circa il secondo riconoscimento di settore, invece, è stata premiata Giulia Baldini: capocannoniere di club e torneo – il Girone C di Serie C -, l’attaccante romagnolo è stata tra le grandi protagoniste dello storico salto di categoria che vedrà l’anno prossimo la San Marino Academy disputare il suo primo campionato di Serie B nazionale a girone unico e figurare di fatto tra le 24 squadre migliori d’Italia. Competizione questa che Elisa Paganelli non potrà vivere in campo, bensì in panchina: annunciato il ritiro dal calcio giocato al termine della scorsa, trionfale stagione, resta comunque all’interno del gruppo con l’incarico di Team Manager della prima squadra femminile. A lei – dalle mani del Responsabile Federale Corrado Selva – è stata consegnata una targa ricordo a ringraziamento di quanto fatto anche all’interno del settore giovanile femminile e per quanto si accingerà a fare nel suo nuovo ruolo nello staff tecnico di Alain Conte.

Come anticipato, l’attività della San Marino Academy è molteplice e – a partire dallo scorso anno – annovera anche il futsal, sia maschile che femminile. Ulteriore novità dell’edizione 2019 di Calcio Estate è dunque l’individuazione di un premio – il Futsal Talent – destinato al miglior Under 23 della passata stagione: a spuntarla è stato Massimiliano Bernardi, protagonista di una stagione strepitosa in maglia Folgore.

Incontestabile il fatto che i riconoscimenti di categoria – con riferimento alle prestazioni della stagione del futsal nostrano – siano poi terminati tra le mani di rappresentati del Fiorentino. Il club rossoblu ha fatto letteralmente man bassa, vincendo ogni singola partita di Campionato Sammarinese e San Marino Futsal Cup, completando un percorso vincente senza eguali: va da sé dunque che il premio al miglior tecnico – la Panchina d’Oro futsal – sia finita tra le mani di Roberto Chiaruzzi; meno scontato, seppur più che meritato, il Futsal Best Player che torna ad annoverare Fabio Belloni nell’albo d’oro a distanza di sette anni. Allora in forza al San Giovanni, è stato tra i protagonisti della cavalcata del Fiorentino nell’annata dei record.

Non sono mancate le premiazioni della classe arbitrale, arricchite quest’anno dal nuovo premio Bandierina d’Oro che – come si può intuire – ha appuntato il miglior assistente arbitrale: a tenere a battesimo palmarès di questa nuovo trofeo è Gianmarco Ercolani, impegnato anche come arbitro di futsal nel corso della stagione sportiva sammarinese. I due Fischietto d’Oro – relativi per l’appunto a futsal e calcio – sono invece Cristian Tonelli ed Emiliano Albani che, al pari di Ercolani, hanno idealmente condiviso il riconoscimento con l’intera classe arbitrale sammarinese, prossima al raduno estivo di fine mese.

Applausi scroscianti allo svelamento del dirigente premiato con l’Oscar alla carriera, uno dei riconoscimenti più importanti di Calcio Estate – imperniato proprio sull’attività di club e dirigenti sammarinesi -: destinatario del trofeo è Marino Righi della Libertas, impossibilitato a ritirare il premio nella serata di ieri e che Sandro Agarici e la dirigenza granata hanno già provveduto a consegnare all’effettivo titolare.

In chiusura gli ambiti premi legati al calcio ed ai calciatori sammarinesi: a fregiarsi del Premio Koppe, destinato al miglior straniero del nostro movimento, è Andrea Compagno. L’attaccante siciliano – che il Direttore Tecnico del Tre Fiori Giorgio Leoni ha annunciato farà parte del gruppo anche nella prossima stagione – è stato tra i grandi protagonisti della più che positiva stagione dei gialloblu, culminata con il successo in Coppa Titano ed inaugurata con lo storico passaggio del turno in Europa League. Allora Compagno non faceva ancora parte di questo gruppo, mentre si stava togliendo la prima ed indimenticabile soddisfazione alla guida del Tre Fiori Matteo Cecchetti: il tecnico gialloblu e vice di Fabrizio Costantini in Under 21, è stato infatti insignito della Panchina d’Oro, premio destinato al miglior allenatore della stagione che torna tra le mani di un tecnico sammarinese a distanza di quattro anni.

Non poteva passare inosservata la stagione del Tre Penne, fresco campione di San Marino: la squadra di Ceci, altro serissimo pretendente alla Panchina d’Oro, ha cambiato marcia dopo un avvio tutt’altro che esaltante e che ha relegato i biancoazzurri nel Q2. Le coraggiose scelte della società che ha affidato il progetto tecnico a Ceci ed è intervenuta sul mercato con innesti mirati, hanno fruttato lo scudetto: tra i protagonisti il sammarinese Luca Ceccaroli che, dopo aver iniziato la stagione con la maglia del Domagnano, è approdato al Tre Penne nel mercato di gennaio. Subito protagonista nello scacchiere tattico biancoazzurro, ha contribuito in maniera sostanziale al successo nella finalissima di Montecchio su La Fiorita campione uscente: è lui il Pallone di Cristallo 2019 – premio che, vale la pena ricordarlo, è destinato ai soli calciatori sammarinesi o residenti -.

Ultimo, ma non ultimo il Golden Boy: il prestigioso riconoscimento riservato ai calciatori sammarinesi Under 23 è stato consegnato dal Direttore Tecnico Massimo Bonini nelle mani di Nicola Nanni, attaccante millennial in forza al Crotone – dove ha fatto rientro proprio ieri a margine della serata – e che ha già esordito nella Nazionale di Franco Varrella, alla quale presto si aggregherà per preparare le sfide di settembre a Belgio e Cipro.

 

FSGC | Ufficio Stampa

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com