Calcio: Trastevere, Totti? ci aiuti a trovare uno stadio

  • Le proposte di Reggini Auto

  • (ANSA) – ROMA, 05 GIU – “In merito alla notizia relativa ad
    una presunta offerta del Trastevere Calcio a Francesco Totti,
    questa Società comunica che detta informazione è priva di ogni
    fondamento, e non corrispondente a verità”. Con questa breve
    nota il terzo club calcistico della capitale smentisce le voci
    sulla presunta ‘pazza idea’ del presidente Pier Luigi Betturri
    di convincere l’ex capitano della Roma a tornare al calcio
    giocato per disputare una stagione nella squadra del Rione,
    delle cui giovanili fece parte da bambino.
        Proprio Betturri spiega meglio i contorni della questione.
        “Confermo che, né da parte mia, né da parte della dirigenza
    nella nostra società ci siano state proposte fatte di recente a
    Totti – sottolinea il presidente del Trastevere -. Forse si è
    fatta confusione con l’anno 2017, quando la nostra società, temendo che Francesco potesse trasferirsi all’estero,
    abbandonando la nostra città, gli propose di realizzare insieme
    un suggestivo progetto: quello di fare dello stadio Flaminio o
    dell’ex Velodromo la nuova casa del Trastevere”.
        “Ovviamente questo invito a Francesco Totti rimane valido anche
    adesso – continua Betturri, protagonista di un lungo ‘peregrinare’ fra politici ed enti locali alla ricerca di un
    impianto dove poter giocare in caso di eventuale promozione in
    serie C -, e anzi lo trasformo in un appello appassionato e
    accorato rivolto a una persona che ha dimostrato, come
    nessun’altra, di amare la sua città. Non è giusto che l’intera
    area metropolitana di Roma non disponga di uno stadio per fare
    calcio professionistico (a parte l’Olimpico) e con ciò vengano
    sopiti i sogni di tanti appassionati di calcio.
        Francesco Totti è un grande, amato e influente personaggio e
    forse solo lui potrebbe aiutarci. Sarebbe un bel regalo alla sua
    e alla nostra città”. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte