Caso D’Onofrio, Abodi: “Responsabilità non aver compreso fatto”

  • Le proposte di Reggini Auto

  • (ANSA) – ROMA, 05 DIC – “Il caso del procuratore arbitrale
    D’Onofrio è un fatto emblematico, perché riguarda una categoria
    che ho sempre rispettato e difeso, della quale va preservata
    l’integrità morale. Sono sorpreso che, di fronte a fatti come
    questi, nessuno abbia sentito il dovere di dire ‘sono a
    disposizione’, perché questo dà il senso di una responsabilità
    che non è soltanto aver commesso il fatto, ma non aver compreso
    il fatto”. Lo dice il ministro per lo Sport, Andrea Abodi, a
    margine di un evento al Coni, in riferimento all’arresto dell’ex
    procuratore arbitrale. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte