Castrovilli, ritrovare il pallone mi fa stare meglio

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • (ANSA) – FIRENZE, 22 MAG – ”Dopo mesi difficili aver ritrovato il pallone mi ha fatto sentire meglio. Quando ho saputo che avremmo ripreso ad allenarci ero sorpreso e felice”.
        Lo ha detto Gaetano Castrovilli intervenendo oggi ai microfoni di Radio Bruno. ”Sono motivato e pronto – ha continuato il centrocampista viola, una delle rivelazioni del campionato – l’importante è che ci siano le giuste precauzioni, mi sono preoccupato quando ho saputo del contagio di alcuni miei compagni e ovviamente è stato un sollievo quando ho saputo della loro guarigione, sono stati tutti grandi eroi”. Per lui è pronta la maglia numero 10: ”Quando sento di questa possibilità per il prossimo anno mi emoziono, sarebbe un sogno che si realizza, conosco la storia e l’importanza di questa maglia a Firenze”.
        Tra gli obiettivi di Castrovilli c’è anche la casacca azzurra che peraltro ha già indossato in questa stagione, prima che tutto si fermasse per l’emergenza pandemia: ”Ho sentito il ct Mancini, mi ha spiegato come potrebbe svolgersi il programma, è un onore e un sogno per me giocare per l’Italia”. Nel frattempo si impegnerà a crescere sempre di più: ”La prossima stagione voglio riconfermarmi e fare ancora meglio. Sono contento di avere in squadra un campione come Ribéry, per me è un mago.
        Quando si è fermato per l’infortunio ci è mancato davvero tanto perché è uno che fa la differenza. Ciò nonostante è una persona umile che ci riempie continuamente di consigli”.
        L’attaccante francese in questi giorni è tornato al Centro sportivo dopo il periodo di quarantena e da oggi insieme al resto della squadra ha svolto pur con le dovute precauzioni i primi allenamenti in gruppo, in linea con il nuovo protocollo.
        (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte