CDLS: San Marino esce dal tunnel degli esami internazionali

  • Le proposte di Reggini Auto

  • SAN MARINO 24 SETTEMBRE 2009 – “Finalmente fuori dal tunnel, adesso siamo noi gli unici artefici del nostro destino”. Soddisfazione in casa CDLS per il doppia “promozione” internazionale arrivata oggi: la Repubblica di San Marino è uscita dalla lista grigia dell’Ocse ed è anche terminata la procedura rafforzata del Moneyval  in materia di anti-riciclaggio e finanziamento del terrorismo.
    “Questa promozione internazionale segna un punto di svolta importante per continuare con maggiore serenità e determinazione il percorso iniziato diversi mesi fa al tavolo tripartito”, commenta la segreteria CDLS .”Il placet dell’Ocse e del Moneyval riconsegna finalmente alla nostra Repubblica lo status di Paese virtuoso e senza dubbio questo riconoscimento deve servire da impulso per affrontare i gravi problemi economici e occupazionali che la pesante  crisi internazionale ha provocato anche al nostro sistema sociale e  imprenditoriale”.
    “La strada che abbiamo davanti – continua la Confederazione Democratica – è ancora accidentata, ma possiamo affrontarla con meno incertezze e timori. Sul fronte internazionale c’è ancora da chiudere l’accordo bilaterale con l’Italia, mentre sul piano interno vanno superati gli ultimi dubbi e alibi che stanno frenando il rinnovo contrattuale del settore industriale e bancario. La difesa dell’occupazione, con  il potenziamento degli ammortizzatori sociali,  è poi un punto centrale delle strategie anti-crisi che governo, imprese e sindacati devono portare avanti. Ma ora diventa davvero decisivo cominciare a ragionare concretamente sulle  nuove traiettorie di sviluppo e di crescita del nostro sistema produttivo, indicando settori, progetti e  investimenti  in grado di rilanciare le nostre imprese industriali, artigianali e commerciali.