CDLS. San Marino sul podio della longevità   

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Riceviamo e pubblichiamo

7 novembre 2019. Tra i motivi che hanno piazzato San Marino tra i primi cinque Paesi al mondo per longevità  c’è sicuramente una sempre maggiore attenzione della popolazione anziana all’attività fisico-sportiva.  Lo dimostra l’intensa attività della polisportiva “Vita Sana”, l’associazione dei pensionati che da diversi anni organizza corsi di “ginnastica dolce” per anziani e le persone che ne hanno bisogno, con lo scopo di migliorare e conservare il più a lungo possibile lo stato di salute e una buona qualità della vita.

“Sono oltre duecento gli iscritti – spiegano i segretari delle Federazioni Pensionati della CSU Elio Pozzi(FUPS-CSdL) e Armando Stacchini (FNPS-CDLS) – che tutte le settimane seguono i corsi organizzati dall’associazione  Vita Sana in tutti i Castelli della Repubblica.  Un’ attività meritoria, che in questi anni ha contribuito a posizionare San Marino tra i primi posti per aspettativa di vita : 81,9 anni per gli uomini, 84,4 per le donne. L’attività fisica del resto è uno dei cardini della strategia indicata dall’Organizzazione Mondiale della Sanità per salvaguardare la salute e insieme  valorizzare  la fascia della popolazione ultra 65enne”.

 “Non solo – aggiungono infine  Pozzi e Stacchini – promuovere come fa la polisportiva Vita Sana il mantenimento delle capacità psicofisiche del popolo della terza età contribuisce a cambiare culturalmente la concezione dell’invecchiamento e vedere l’anziano non più solo come un portatore di bisogni ma anche come una risorsa per la società”.

 

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com