Champions, Ajax Juve. Allegri: “Ronaldo titolare”. Assenti Chiellini e Can, ad Amsterdam tocca a Rugani

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Guai a non fare almeno un gol ad Amsterdam. Sulla scorta di quello che è successo i 20 febbraio in casa dell’Atletico Madrid, dove la Juventus ha perso 2-0, costringendosi a un’impegnativa rimonta al ritorno, Massimiliano Allegri avverte: “Questa volta un gol dobbiamo assolutamente fare. Non possiamo di certo pensare ad avere un atteggiamento di tipo speculativo, altrimenti rischiamo di soccombere contro l’Ajax che gioca a folate. Dobbiamo mettere le basi per passare il turno”.

Il tecnico bianconero ammira l’Ajax, probabilmente più dello stesso Atletico, non solo per l’impresa realizzata di eliminare il Real stravincendo al ‘Santiago Bernabeu’ e per “avere giocato alla pari con il Bayern” nella fase a gironi: “In casa – fa osservare – ha perso una sola delle ultime 20 partite, appunto con il Real. L’Ajax è molto aggressivo, servirà una partita molto fisica nei contrasti e nei duelli aerei”. Alla Juventus mancherà Chiellini, costretto a fermarsi da una contrattura a un polpaccio.

Al suo posto Daniele Rugani, scelta quasi obbligata perché non ci saranno neppure Caceres ed Emre Can, che in difesa è stata una delle mosse vincenti nella rivincita sui Colchoneros, e Barzagli, pur essendo nella lista dei convocati, è reduce da un infortunio patito dopo una lunga sosta, quindi inutilizzabile “Rugani – dice Allegri – è uno dei migliori giovani in Italia e uno dei più bravi difensori d’Europa. Certo, Chiellini è Chiellini ma a 23-24 anni, cioè all’età di Rugani, neppure lui era lui era il formidabile giocatore che è diventato in ‘vecchiaia’”. Tra l’altro il rientro del capitano bianconero è tutt’altro che sicuro per il ritorno del 16 aprile a Torino: “Diciamo che al momento è 1-X-2”, sdrammatizze Allegri.

Ma – quel pare più importate – alla ‘Johan Cruijff Arena’ tornerà Ronaldo, stellare nel 3-0 contro l’Atletico, firmato tutto da lui: “Partirà titolare… a meno che succeda qualcosa questa sera”. CR7, dopo la piccola lesione muscolare rimediata durante Portogallo-Serbia per le qualificazioni agli Europei, ha saltato tre partite di campionato, preparandosi meticolosamente per il rientro. Ansa

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com