Chiopris Gori saluta San Marino: ''Eternamente grazie''

  • Le proposte di Reggini Auto

  • La scelta più difficile, come non gli era mai capitato prima. Ha preso l’autostrada nel pomeriggio Andrea Chiopris Gori, direzione nord: Udine, ovviamente, casa sua, ma pure Bassano. Quel Bassano cui si è legato nel tardo pomeriggio di domenica. Per motivi di famiglia (…) non certo per altro: “Mi dispiace, mi dispiace tantissimo – racconta quasi commosso il trentaduenne esterno d’attacco ormai ex biancazzurro -. Perché  ho lasciato un posto in cui stavo benissimo, uno spogliatoio super, un  ambiente cui mi ero ormai legato tantissimo, dal custode del campo di allenamento a Pietracuta, Mario, fino al magazziniere. Purtroppo però c’era un motivo di carattere diverso, era tanto che ci pensavo, e già in passato ci avevo provato: questa volta si era concretizzata la possibilità giusta e non ho potuto dire di no. Eternamente grazie”.
    Il centrocampista offensivo va a ruota libera: “Tuttora non so nemmeno io fino a che punto ho fatto davvero la scelta  giusta.. E poi a pensarci: proprio quel Bassano che ci aveva estromesso  l’anno scorso dai playoff, sembra incredibile”.
    Ma il  messaggio d’amore ai supporter del Titano ci sta ugualmente: “Avevo legato tantissimo con loro, me li sentivo vicini, erano splendidi. Se ci penso mi commuovo. Proverò a chiamarli per salutarli”. (…)
    Titano, sempre Titano, anche se la nuova casa  di Chiopris è il Bassano, e a quello bisogna pensare: “Cercherò ovviamente di dare il massimo. Di sicuro non li ho visti molto bene: hanno buoni elementi come Berrettoni, Fabiano, ma se manca un po’ di vitalità, di corsa. (…)”. Ma Bassano sarà. Due anni di contratto e poi si vedrà: “Che  volete, è andata così. Col San Marino il contratto mi scadeva a giugno,  avrei rinnovato volentieri, ma questo è il calcio”. Già. Anche questo. Mentre pare ci sia un interessamento per l’argentino Leandro Guaita (23), attualmente all’Alghero, ma alla Nuorese anche con Petrone. 

    La Voce di Romagna – Sport