CIBO E TURISMO BINOMIO VINCENTE

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Il piano di interventi che le Segreterie di Stato per il Commercio e per il Turismo hanno impostato sui temi legati al cibo, alla ristorazione e al commercio turistico, nell’ottica della riqualificazione e della valorizzazione della produzione nostrana e dei servizi per il turista, trova conforto dai dati 2009. Il turismo enogastronomico, infatti, continua ad essere una voce vincente nei capitoli dell’economia mondiale. In particolare, riferendoci alla vicina Italia, l’enogastronomia ha trainato il turismo del 2009 e si è dimostrata una straordinaria fonte di promozione per la vacanza made in Italy.

    Di enogastronomia e turismo si è discusso nell’incontro che si è svolto mercoledì 20 gennaio fra le Segreterie di Stato per il Turismo e il Commercio, le associazioni di settore OSLA, USC e USOT, il Consorzio Vini Tipici e gli operatori economici della produzione tipica e tradizionale sammarinese.

    Il Segretario di Stato Marco Arzilli ha evidenziato come la qualità sia il leitmotiv su cui il Governo si sta muovendo in ambiti anche diversi. La qualità è l’obiettivo che sottende la riforma del commercio e del commercio turistico; qualità deve essere la parola d’ordine per i servizi offerti ai turisti; qualità è il punto di arrivo del programma di intervento sulle aziende che lavorano i prodotti tipici e tradizionali che si propongono ai consumatori.

    Il Segretario di Stato Fabio Berardi ha sottolineato come per la prima volta il Governo stia operando in maniera trasversale e interdipartimentale con un progetto che partendo dall’enogastronomia tocca più settori quali il turismo e il commercio, ma anche la cultura e la sanità, contando su un patrimonio ambientale composto per il 45% da terreni ad uso agricolo e da una produzione agroalimentare già di elevata qualità. L’importanza del progetto, però, decade se lo stesso non può contare sulla collaborazione degli operatori per fare realmente sistema.

    Durante l’incontro è stato presentato il piano fieristico per l’anno 2010 delle manifestazioni legate alla promozione turistica con un focus particolare sugli eventi accuratamente selezionati legati all’enogastronomia. San Marino parteciperà a manifestazioni specialistiche quali: Identità Golose – Congresso Italiano di Cucina d’Autore (Milano, 31 gennaio e 1-2 febbraio); Vinitaly, Salone Internazionale del Vino e dei Distillati (Verona, 8-12 aprile); Cibus – Salone Internazionale dell’Alimentazione (Parma, 10-13 maggio).

    Gli operatori presenti si sono espressi positivamente sulle iniziative in cantiere ed hanno confermato la loro collaborazione attraverso la presenza dei loro prodotti in degustazione presso lo stand di San Marino e la loro partecipazione diretta per una presentazione mirata ai compratori esteri interessati all’acquisto.

    Le associazioni hanno invitato il Governo ad adoperarsi per l’organizzazione di eventi anche in territorio sammarinese, che siano di richiamo per un pubblico ampio, ma che siano soprattutto occasione per condividere con i cittadini il lavoro che si sta compiendo sul settore dell’enogastronomia, affinché i 30 mila residenti siano i primi testimonial del patrimonio culinario sammarinese.

    COMUNICATO STAMPA