Come capire benessere e qualità della vita in una comunità? La risposta in un seminario sul management sanitario dell’Università di San Marino

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Riceviamo e pubblichiamo

Appuntamento il 15 maggio per un’iniziativa curata dal corso di laurea in Ingegneria Gestionale

Mario Bolzan, docente dell’Ateneo di Padova, sarà protagonista del terzo appuntamento del ciclo di incontri sulla statistica sociale e il management sanitario organizzato dall’Università degli Studi della Repubblica di San Marino, attualmente impegnata in una serie di attività di ricerca in questo settore curate dal corso di laurea in Ingegneria Gestionale. 

L’accademico interverrà alle ore 14 di mercoledì 15 maggio nella sede universitaria del World Trade Center di Dogana, torre B, terzo piano. L’ingresso è libero. Al centro dell’approfondimento gli indicatori sociali e i rapporti statistici: “L’importanza di questo seminario risiede nell’analisi proposta sugli indicatori sociali, che a differenza di quelli economici permettono di valutare al meglio il benessere e la qualità della vita di una determinata comunità”, spiega Pietro Renzi, docente dell’Ateneo sammarinese. “Grazie alla nascita di questi indicatori, sviluppati dall’inizio degli anni ‘60, hanno cominciato ad assumere significato concetti come quelli di esclusione sociale, povertà multidimensionale, coesione sociale, qualità della vita, capitale umano e sociale”.

Nell’ambito del ciclo di incontri, moderati dal sammarinese Renzi insieme al collega Alberto Franci, nelle scorse settimane sono intervenuti Luigi Fabbris dell’Ateneo di Padova e Rob Gandy della Liverpool John Moores University. Fra i principali scopi dell’iniziativa, il coinvolgimento di studenti e rappresentanti delle istituzioni sammarinesi attive nei settori statistici e sanitari.

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com